Home Cronaca Anzio Anzio, Ecoimballaggi morosa: il comune chiede la restituzione di 30 mila euro...

Anzio, Ecoimballaggi morosa: il comune chiede la restituzione di 30 mila euro alla società del consigliere Geracitano

1931
0

L’amministrazione comunale di Anzio ha affidato a un legale l’incarico di recuperare oltre 30 mila euro dalla società “Ecoimballaggi” che fa capo al consigliere comunale di Anzio e presidente della commissione ambiente Antonio Geracitano. L’affidamento è stato deciso dal Comune in seguito al mancato rispetto del piano di rientro stabilito per la restituzione delle somme dovute all’ente a seguito del conferimento di materiale proveniente dal riciclo dei rifiuti nel sito della società che fa riferimento al consigliere.

All’azienda erano stati già notificati atti di diffida e messa in mora finalizzati al recupero stragiudiziale del credito vantato e, successivamente, proposto un piano di rientro pari a 38.183,90 euro. La società debitrice aveva accettato di pagare in 18 rate mensili, pari a 2.000 euro ciascuna, ma poi ha interrotto il piano di rientro concordato lasciando un debito residuo di 30 mila euro che oggi il comune torna a chiedere affidandosi ad un legale. Anche se dal 2012 non è più l’amministratore della società, il consigliere Geracitano ne detiene il 95% delle quote. Una situazione spinosa che soleva forti dubbi sulla sua compatibile come consigliere comunale.

Una storia del tutto simile a quella dell’assessore ai Servizi sociali Roberta Cafà che deve restituire al comune circa 3.500 euro per tributi non versati.