Home Cronaca Catacci: “Mare, depurazione e servizi. Solo così Nettuno può rinascere”

Catacci: “Mare, depurazione e servizi. Solo così Nettuno può rinascere”

1694
0

Il mare, motore per ripartire con la convinzione che Nettuno possa rinascere soltanto valorizzando la sua risorsa primaria. E’ il filo conduttore del programma del candidato sindaco di Rinascita e Rinnovamento, Adolfo Catacci.Nessuno sembra rendersi conto di quanto il nostro mare sia maltrattato e poco valorizzato in una città che dovrebbe vivere grazie a quello – spiega Catacci – che dovrebbe fare del turismo la sua carta vincente, dei servizi il fiore all’occhiello; per ripartire e’ necessario pensare a un piano di sviluppo turistico fatto di commercio, servizi, interventi di riqualificazione urbana”.Turismo e commercio sono al centro del suo programma. “Una città, la cui principale risorsa economica è il mare, deve saper investire sul proprio territorio in maniera sostenibile, rivalutando il patrimonio cittadino – spiega Catacci – legandolo ai servizi e alle offerte, in modo da costituire veri prodotti turistici territoriali con politiche attive in favore dei commercianti“. Catacci individua quindi la necessita’ del rispetto per l’ambiente “che – spiega- in una città a vocazione turistica come Nettuno, diviene punto imprescindibile dell’azione amministrativa”. Ed elenca siti inquinanti come Turbogas, centrale nucleare di Borgo Montello, discarica di Borgo Montello, discarica in zona Le Grugnole e centro compostaggio Kyklos. “E’ necessaria – conclude il candidato sindaco – l’analisi delle condizioni attuali di vivibilità e di inquinamento dell’ambiente. L’acqua è sporca, il sistema di depurazione non funziona. Per ripartire è necessaria anche una grande attenzione alla politica urbanistica investendo nel ripristino di una armonia e di una bellezza già esistenti. Bisogna solo farle riaffiorare”.