Home Baseball Nettuno, baseball: ufficializzata la fusione

Nettuno, baseball: ufficializzata la fusione

1715
0

E’ stata ufficializzata questo pomeriggio la fusione tra Città di Nettuno Baseball e Nettuno Baseball City

Dopo settimane di incontri è stata finalmente ufficializzata la fusione tra Città di Nettuno Baseball e Nettuno Baseball City, le due società che lo scorso anno hanno partecipato al campionato Ibl, rimanendo però entrambe fuori dai play-off per lo scudetto. Oggi pomeriggio, all’interno della sala consiliare del comune di Nettuno, è stata ufficializzata la fusione tra le due società che verranno riunite sotto l’unica bandiera del Nettuno Bc.

In tanti mi hanno chiesto il perché di questa fusione”, ha affermato Piero Fortini, patron del Città di Nettuno Baseball Club. “Perché una fusione dopo tante guerre? La risposta è semplice: perché tutti vogliono vedere il Nettuno tornare forte e competitivo come prima. Perché stare separati non ha portato nulla di buono: due mezze società non possono competere con le grandi corazzate del nord. Ma unendo le forze, che sono poi l’unica forza del Nettuno Bc, si può tornare a vincere. Ora serve la forza di tutti, anche e soprattutto dei tifosi”.

“Il Nettuno si riunifica per tornare a vincere”, ha proseguito Gianluca Faraone, direttore generale del Nettuno Baseball City. “Abbiamo un nome, una storia, un passato. Ora questa nuova unione ci permetterà di tornare ad essere competitivi. Voglio aggiungere, poi, che tutti i giocatori delle due precedenti società sono ben accetti in questo nuovo Nettuno e saranno parte di questo nuovo gruppo”.

Andata in porto la fusione tra le due squadre nettunesi, resta ora da risolvere la seconda fase, ovvero la riapertura al pubblico dello stadio Steno Borghese, rimasto chiuso per tutta la passata stagione per problemi di agibilità.

“Lo Steno Borghese è pronto ad ottenere il certificato di agibilità: il campionato tornerà in questo stadio”, assicura la dirigente comunale Rita Dello Cicchi.  “Siamo pronti a restituire alla cittadinanza lo Steno Borghese, un vero patrimonio per la città di Nettuno”, ha aggiunto.
La dottoressa Dello Cicchi, nell’esaltare questa importante fusione, ha infine voluto sottolineare l’importanza del baseball per Nettuno. “Bisogna apprezzare il buono e il bello di Nettuno, come appunto il baseball, che ha per questa città una notevole importanza storica oltre che sportiva. Il baseball è stato cantato anche dal compianto Gianni Capobianco ed è un’attività fondamentale per tutti i nettunesi”.

Con la fusione realizzata, ai nettunesi non resta che aspettare di vedere di nuovo in campo il grande Nettuno di una volta.