Home In evidenza Cosa dicono le Stelle? L’Oroscopo per il 2016

Cosa dicono le Stelle? L’Oroscopo per il 2016

1800
0
CONDIVIDI

 

a cura di Gaia Rosini

 

ARIETE

Il tuo processo di rivoluzione in atto già da un po’ di tempo continuerà anche nei prossimi mesi, soprattutto per i nati nella terza decade. Contemporaneamente però, il 2016 sarà propizio per cominciare a stabilizzare le cose dopo un periodo di grandi cambiamenti. Se hai già vissuto questo profondo bisogno di novità e trasformazioni è arrivato il momento di rimettere ordine e cominciare a costruire qualcosa laddove hai buttato giù quanto non andava più bene. Se invece sei ancora in una fase di fermento e stai mettendo in campo ruspe e bulldozer per abbattere strutture pericolanti, fai quanto necessario e goditi la vivificante tempesta. Teniamo sempre a mente però che qualunque cambiamento si voglia attuare non è prescindibile da un cambiamento interiore, ciò significa che sarà abbastanza inutile rivoluzionare tutto ciò che abbiamo attorno se noi per primi non ci mettiamo in condizione di adattarci a questi cambiamenti. La vera rivoluzione parte sempre dentro di noi con un rinnovamento delle nostre abitudini mentali, dei nostri schemi emotivi e di come ci relazioniamo al mondo. Sii un vero innovatore, scomponi te stesso rimettendo insieme i pezzi in un puzzle inaspettato.

Parola del 2016 per te: Autenticità.

TORO

Il 2016 è l’anno per cercare la tua verità interiore. Puoi trovare la tua personalissima filosofia di vita. Hai un bacino creativo a cui attingere molto più ampio di quanto pensi. Sei un ricercatore dell’Anima. Le nostre paure proteggono i nostri tesori più preziosi, e quest’anno ti porterà in dono il coraggio di affrontare il drago e conquistare il tesoro. Scava nelle profondità dell’abisso per portare alla luce la tua verità. Come vuoi che sia la tua vita? Cosa vuoi farne? Sai chi sei? Dove sei? Sai dove vuoi andare? Le risposte a queste domande risiedono oltre i confini della tua coscienza, in un bacino di risorse creative che stai solo intravedendo ma che, se vorrai, potrai finalmente mettere in campo per realizzare la tua vocazione. Nulla di tutto ciò ti sembrerà facile ma le cose più preziose non sono mai facili per questo si chiamano tesori. Lascia che il 2016 spazzi via i tuoi timori ed esplora terre sconosciute. Il più grande territorio inesplorato e quello dentro di noi. E’ ora di metterti in viaggio. Il 2016 è la tua prova iniziatica.

Parola del 2016 per te: Conoscenza

GEMELLI

Ordine, disciplina, metodo e lentezza, possono sembrarti tutti ostacoli insormontabili o quanto meno scomodi ma ecco la buona notizia: non è così. La tua vena creativa, che andrà incontro a un’ulteriore fioritura a partire da settembre, potrà solo che giovare di questi nuovi alleati. Nel corso del 2016, la tua verve mentale potrà incontrare lungo il cammino un atteggiamento metodologico più strutturato con il quale iniziare un proficuo sodalizio. Ovviamente, qualunque sodalizio presuppone una predisposizione a mettere in discussione vecchi principi e abitudini e un’apertura a nuovi modi di vedere e di praticare. Niente infatti avviene senza un impegno da parte nostra pertanto, affinché questa struttura si solidifichi nella maniera più costruttiva, ti verrà richiesto di mettere da parti alcune cose per far spazio ad altre. Quali cose, potrai solo deciderlo tu, l’importante è mantenere un atteggiamento di apertura al rinnovamento che a volte ci arriva sotto spoglie a noi poco familiari. Ti chiedo pertanto di lasciare andare vecchie abitudini obsolete, soprattutto di tipo mentale, e di fare spazio a nuovi metodi, affinché il 2016 possa celebrare la morte (metaforica s’intende) di alcune parti di te in vista di una fastosa rinascita. I tempi sono maturi perché tu acquisisca nuove competenze. Espandi te stesso.

Parola del 2016 per te: Struttura

CANCRO

Quest’anno ti verrà richiesto di lavorare sulle tue dipendenze. Questa è la parte che fa paura. La parte bella invece, quella che potrà motivarti, è quella che ti ricorda che essere autonomi equivale ad essere liberi. E la libertà è lo spazio magico in cui tutto è possibile. E’ necessario che inizi a realizzarti. Qualcosa nella struttura portata avanti finora non funziona più e si cominciano a vedere alcune crepe. Il sistema sta cedendo. Non è necessariamente una tragedia. Anzi, non lo è affatto. Voglio dire che non tutti la vivranno come una tragedia. Per alcuni sarà uno stimolo. Se sei fra questi, bene, segui l’ispirazione e vai alla scoperta di una nuova realizzazione. Scendi nella tana del bianconiglio. Se invece sei tra quelli che hanno cominciato a tremare in attesa dello tsunami, allora fai un bel respiro e prova a riflettere. C’è un lavoro di analisi profonda che va iniziato, devi cominciare a rispondere ad alcune domande fondamentali: è davvero questo quello che vuoi o stai rispondendo a dei bisogni che non ti lasciano libero di scegliere? Non ci sarebbe nulla di male ma bisogna che tu sia onesto. Nel 2016 verrai invitato a riflettere molto sul concetto di realizzazione personale e se non hai chiaro in cosa consiste sarà difficile che tu possa rispondere. Il punto è che qualunque tipo di dipendenza è un ostacolo alla tua realizzazione e per quanto tu possa far finta che non ti importi, nei prossimi mesi non sarà più possibile proseguire con questa illusione: il velo dell’incanto si sta sollevando e la verità si riverserà su di te. Il bello del disincanto è che ci fa vedere tutte le possibilità che finora avevamo ignorato. E mille meravigliose strade si aprono davanti noi. Sempre a patto di rinunciare a ciò che non ci serve anche se ci fa paura.

Parola del 2016 per te: Autonomia

LEONE

Hai trovato la tua vocazione? Direi di si, il lavoro di smantellamento il più dei Leoni lo ha fatto (e chi non lo ha fatto lo sta facendo o lo farà a breve). Ora però c’è tanto da ricostruire. Bisogna porre le basi per qualcosa di duraturo. Te ne stai occupando? Perché il 2016 è all’insegna di questo. Abbiamo cambiato, abbiamo stravolto, abbiamo perso, a tratti abbiamo addirittura rivoluzionato. Abbiamo fatto, volenti o nolenti, tutto quello che c’era da fare. A volte c’è stato imposto ma poco importa, l’obiettivo è raggiunto. Se non riesci a ottenere quello che vuoi dal luogo in cui ti trovi, spostati, ha detto qualcuno. Bè, ci siamo spostati (a volte, è vero, siamo stati cacciati, ma questo è un dettaglio). Ora però, dopo il coraggio della demolizione, dobbiamo mettere in campo le competenze della ristrutturazione e nel 2016 iniziamo a costruire! Non tutti nello stesso momento per carità, c’è chi già lo sta facendo, chi comincia appena a orientarsi, chi ancora è in piena fase di smantellamento e non può certo occuparsi di erigere nulla finché non libera il campo dalle macerie. Ognuno ha i suoi tempi (ben scanditi dalle tre decadi) e dunque tu prenditi i tuoi. Ma, a qualunque punto di questo percorso tu sia, ricordati che la sola possibilità di incarnare te stesso e brillare nel mondo, risiede nella chiara consapevolezza di poche semplici verità: Trova la tua vocazione e fanne il tuo baluardo; abbandona tutte le illusioni; Prendi atto che la disciplina quotidiana è un tuo grande alleato e ricordati che i talenti vanno trasformati in competenze.

Parola del 2016 per te: Realizzazione

VERGINE

La parola illusione deriva dal latino ludus, gioco, e significa stare nel gioco. Il 2016 sarà per te l’anno della disillusione. Ti invito a non confondere la disillusione con la delusione. Infatti, potresti all’inizio sentirti deluso come se le tue aspettative fossero state disattese. Ma a un più attento esame della realtà, potresti accorgerti che le tue aspettative erano fondate su delle illusioni e che quindi il processo cui stai andando incontro è quello della disillusione e non della delusione. Se la delusione è infatti un rammarico per non aver visto realizzate le proprie speranze, la disillusione è un disincanto, un processo salutare in cui usciamo dall’incanto delle nostre proiezioni (in cui credevamo a ciò che volevamo) per vedere finalmente la realtà. Quest’anno avrai l’occasione per uscire dal gioco (o giogo?) dell’illusione e cominciare a vedere le cose così come sono. E’ un buon momento per porre fine a tutte le proiezioni ideali che metti in atto e confrontarti con la realtà, qualunque essa sia. Una delle nostre più grandi illusioni è quella di poter controllare tutto, un’altra è quella di vivere in un mondo ideale in cui ogni cosa è esattamente come la vorremmo, ossia perfetta (o imperfetta, se ci piace lamentarci). La realtà purtroppo (o per fortuna) non si adegua alle nostre aspettative ed è anche molto più interessante di qualunque ipotesi. La realtà ci regala delle sfide e ci propone ostacoli che sono l’occasione per espandere la nostra conoscenza del mondo, delle umane cose e di noi stessi. E’ il nostro campo da gioco dove possiamo esprimerci nel modo più autentico e creativo possibile, spesso attraverso l’arte dell’improvvisazione. Ti invito quindi ad accettare la caduta delle illusioni, armato di curiosità, perché dopo un primo momento di smarrimento potrai godere del potere enorme che deriva dalla conoscenza della verità e dalla gioia dell’esplorazione.

Parola del 2016 per te: Verità

BILANCIA

Si è vero, giove entrerà nel vostro segno a un certo punto dell’anno e quindi tutti vi diranno che è il vostro anno. Voglio dirvi questo: giove non è uno dei re magi che arriva portando doni. Giove espande, porta alla luce, rende visibile. La domanda è: che cos’è che va portato alla luce? Cos’è che va reso visibile? Giove non può portare nella tua vita qualcosa che già non ci sia, nessuno può. Tu sei il bacino creativo da cui tutto parte, per cui sta a te decidere cosa vuoi che giove metta in risalto. Potrebbe certamente espandere la tua ambizione e il tuo bisogno di realizzazione tanto quanto però potrebbe amplificare le tue insoddisfazioni. Sembra una brutta notizia? Non lo è. Perché l’aumento dell’insoddisfazione può renderci più determinati nella ricerca di una soluzione e condurci a un salutare cambiamento. Come vedi, niente è giusto o sbagliato a priori, tutto dipende dall’uso che ne facciamo e anche l’insoddisfazione può essere funzionale. Quindi, non aspettarti da questo nuovo anno colpi di fortuna improvvisi o magiche soluzioni, ma apriti piuttosto alla possibilità straordinaria di vedere qualcosa che ancora non avevi visto e accogliere questa visione come un dono. Ricorda anche che c’è ancora un richiamo al cambiamento che ti sta pungolando e che Plutone, dalla quarta casa, sta scavando tunnel sotterranei che vanno esplorati. E forse è proprio tra quei tunnel – dell’infanzia, del passato – che troverai i tesori da portare alla luce e che ti condurranno alla mèta finale: l’autonomia.

Parola del 2016 per te: Visibilità

SCORPIONE

Si beh, vogliamo dire che nel 2016 ci saranno cambiamenti nella tua vita quotidiana? E’ possibile. Cosa vogliamo cambiare: Casa? Lavoro? Può darsi. Ma forse potremmo dire che sarà il tuo approccio alla quotidianità a poter cambiare. Potresti trovare un nuovo modo di vivere la routine – casa, lavoro, dovere – e rivoluzionare la tua vita di tutti i giorni. Quale che siano i cambiamenti, interni o esterni, quel che è certo è che nel 2016 la tua vena creativa sarà in piena fioritura e ti verrà richiesto di esprimere al massimo te stesso. Come? Sei libero di sceglierlo… ma qualcosa erompe e sarebbe auspicabile non bloccarlo e trovargli una forma di espressione che ti sia affine. Oserei dire che nel 2016 ti sentirai ispirato e direi di seguire la scia dell’ispirazione e vedere dove ti porta. Fai attenzione a non perderti però. Sei come Teseo nel labirinto di Cnosso, spero che tu non debba uccidere nessun toro ma hai sicuramente bisogno di un filo di Arianna che ti aiuti a orientarti. L’ispirazione può essere una musa meravigliosa o una sirena incantatrice che col suo canto ti fa perdere nel mondo del possibile allontanandoti da quello del probabile. Per cui, legati il filo al polso, per essere sicuro di ritrovare la strada e poi addentrati nel labirinto dell’immaginazione alla ricerca del Minotauro ma – invece di ucciderlo – ammaestralo e rendilo tuo alleato. Quel Minotauro rappresenta il tuo bacino creativo che attende da anni di essere liberato.

Parola del 2016 per te: Creazione

SAGITTARIO

Quest’anno è l’anno della responsabilizzazione. Ti viene chiesto di mettere da parte i tuoi bisogni personali per occuparti di esigenze più collettive. E’ possibile che tu sia più sensibile a concetti di ordine universale come la solidarietà. E se non lo sei, forse ti verrà richiesto di cominciare ad esserlo. Nel 2016 potrebbe cambiare il tuo concetto di stare nel mondo e aprirsi in te una maggiore consapevolezza dell’interconnessione di tutte le cose. La tua piccola realtà quotidiana, il tuo ‘orticello’ non ti basta più, o, più semplicemente, è infestato di erbacce e pertanto ti trovi costretto a guardare oltre il cortile. C’è tutto un mondo là fuori che non solo ti sta chiamando ma che richiede la tua partecipazione. Quest’anno potresti accorgerti che le sicurezze di cui ti sei circondato stanno vacillando ma ben lungi dall’essere spaventoso questo è un buon motivo per alzare lo sguardo e vedere che ci sono sicurezze ben più grandi su cui fare affidamento. Se in alcuni momenti potrai sentirti in stato di ‘privazione’, ricordati che la privazione è solo apparente o meglio apparente è il prezzo che ti sembra di pagare. In verità è come se tu stessi facendo un investimento a lungo termine e tutto quello a cui ti sembra di rinunciare è custodito in un bacino a cui potrai attingere più avanti. E questo bacino sarà tanto più ricco quanto più sarai disposto a condividerlo con gli altri.

Parola del 2016 per te: Compartecipazione

CAPRICORNO

L’affrancamento dal passato ti porterà all’autorealizzazione, questo è il tuo messaggio del 2016. Che vuol dire? Vuol dire che il tuo processo di liberazione interiore richiede una rivisitazione del passato. Ti sto invitando a farvi 10 anni di analisi? No, tranquillo, niente di necessariamente così drastico. Certo, se senti l’esigenza di andare a scavare così a fondo nessuno te lo impedisce ma non è indispensabile. Quello che ti si presenta invece è l’opportunità di rivoluzionare la tua visione del passato, di dargli nuove tinte di colore o, più esattamente, di eliminare le incrostazioni e tirare a lucido la superficie. Il come è una tua scelta. Ma sicuramente puoi farlo. Sei invitato a farlo. Non sorvolare sulle questioni che ti stanno premendo ma soffermati a guardarle. L’aurea cupa che stai percependo è solo temporanea. Non voglio dire illusoria, perché se la senti, per te è vera, ma temporanea si. Giove, prima dalla nona, poi dalla decima casa, sta a simboleggiare un desiderio di ricerca e conoscenza che può condurti a una vera autonomia e realizzazione personale. Si tratta solo di lasciare che Caronte ti traghetti nel mondo sotterraneo per affrontare gli spettri del passato. E posso assicurarti che sarà un viaggio molto più interessante di quanto immagini. Hai coraggio, potere e magia.

Parola del 2016 per te: Fiducia

ACQUARIO 

Il pensiero è il tuo elemento, il campo in cui ti muovi perfettamente a tuo agio, e nel 2016 potrai essere sollecitato proprio nel tuo habitat naturale: stimoli nuovi, nuovi incontri e modi di pensare potranno ampliare l’orizzonte del tuo intelletto sollecitandoti a rinnovare i tuoi schemi di pensiero a volte poco flessibili. C’è una ventata di originalità che soffia nella tua direzione e l’originalità non è certo qualcosa che ti lasci indifferente. Dunque cogli le opportunità di rinnovamento che ti verranno offerte senza remore a lascia andare schemi obsoleti a cui ti ostini a dar valore. Proprio i valori sembreranno sfuggirti, i confini tra giusto e sbagliato non saranno più così netti ma forse questo potrebbe condurti a qualche riflessione interessante. Potresti essere un giudice severo, soprattutto con gli amici, ai quali rischi di non concedere una seconda chance. La domanda che ti invito a porti è: è effettivamente la stagione della potatura, in cui i rami secchi vanno tagliati per dar modo alla pianta di rinvigorirsi o sto mettendo in atto una rigidità di giudizio che non lascia spazio all’umano errore? Una volta risposto a questa domanda, saprai certamente cosa fare. Ti suggerirei di valutare ogni caso di volta in volta senza affidarti a leggi generiche applicabili universalmente. Ogni individuo è unico e irripetibile, e tu questo lo sai, quindi nessuna regola può valere per tutti. Sii flessibile. Pensi di esserlo? Siilo di più. Esercitati. E una volta valutate tutte le possibilità, anche le più bizzarre (accantonando la tua convinzione di sapere) allora, e solo allora, opera una scelta senza paura di perdere le opportunità. Un’opportunità è tale solo le attribuiamo un valore. Stabilisci i tuoi valori e opera il taglio.

Parola del 2016 per te: Indulgenza

PESCI

Potresti risultare più sfuggente del solito oppure più mistico, più ingannevole o forse più spirituale. Che ne dici? La verità è che non importa cosa ne pensi tu perché ognuno ti percepirà come più gli fa comodo. Sei mutevole e indefinibile, soggetto ideale per qualunque proiezione. Il punto è che per quanto indefinito tu possa apparire in verità quest’anno sei pronto a strutturare qualcosa di molto stabile e a dare forma e sostanza a te stesso. Potresti realizzare un progetto molto valido nel 2016, una cosa salda e durevole che parteciperà strettamente alla tua realizzazione personale. C’è del lavoro da fare, certamente, ma questo non può certo spaventarti perché sei perfettamente in grado di farlo e azzardo a dire che sei anche disposto a mettere in dubbio le tue certezze di sempre pur di realizzarlo. C’è aria di rinnovamento nella tua confort zone ed è un cambiamento che non ti peserà più di tanto perché sai che ti condurrà verso un appagamento ben più grande. Urano e saturno lavorano di concerto con te e averli come alleati è sicuramente edificante. Potrai buttare giù e ricostruire cento volte fino a realizzare l’edificio perfetto. Sei alla ricerca di una casa, la tua casa e forse nel 2016 potrai costruirla con le tue mani. Quest’anno dunque, vai pure girando con la tua maschera da incompreso, inconcludente, strano o inafferrabile, non mi importa, tanto so che stai lavorando accuratamente per costruirti la tua autonomia e raggiungere quel traguardo che tutti a un certo punto non potranno fare a meno di riconoscerti.

Parola per te: Definizione