Home Arcadia “La via del male”: Basalto Edizioni porta di nuovo in libreria Grazia...

“La via del male”: Basalto Edizioni porta di nuovo in libreria Grazia Deledda

48
0

Sangue e lacrime: di questo ho bisogno“, si legge nella quarta di copertina della nuova edizione, pubblicata da Basalto Edizioni, di una delle opere più acclamate e struggenti di Grazia Deledda. Perché “La via del male“, una delle prime opere composte dalla scrittrice sarda, è un romanzo d’amore folle e disperato, che sfida gli stereotipi sociali del diciannovesimo secolo.

Ci troviamo alla fine dell’Ottocento, un periodo storico in cui si inizia già a sperare nelle novità del secolo successivo. I protagonisti della storia sono Pietro Benu, un servo e pastore, e Maria Noina, una donna proveniente da una famiglia benestante. Il loro amore cresce all’interno delle mura di casa Noina, situata in una Sardegna vera quanto magistralmente descritta dalla penna di Deledda. Da sfondo, le colline e i boschi sardi, con i terreni ancora da arare e i pascoli da portare in cima alle colline. Un quadro, quello disegnato dall’autrice, che ha la capacità di incantare il lettore fin dalla prima pagina. Le descrizioni aiutano a immergere i più curiosi nella storia d’amore travagliata di Pietro e Maria, che cercano di badare alle loro passioni pur di rispettare le convenzioni sociali. Ricchi e poveri non possono stare insieme, e loro lo sanno troppo bene. Eppure i loro cuori dettano altro e i sentimenti li addentreranno in una via del male, da cui faranno fatica a tornare indietro.

Nello stile di Deledda si percepisce la voglia di riscatto e il fuoco del rancore. Uomini e donne sono divisi tra il desiderio di amare spassionatamente e la necessità di non far chiacchierare il paese. E Grazia Deledda è stata una delle prime a dire “no” a questo limite. Ne “La via del male” c’è tanta vita racchiusa, c’è un mondo lontano dalla modernità e dalla frenesia che caratterizzano gran parte delle nostre giornate. Con questo romanzo possiamo tornare indietro nel tempo, assaporando uno spaccato storico del nostro Paese, fatto di lavoro, fatica e sacrificio in nome di una sopravvivenza dignitosa per se stessi e per la famiglia. E la Basalto Edizioni, con la nuova edizione del romanzo, ha avuto il coraggio di far tornare in libreria quella che potrebbe essere considerata, forse, una delle tragedie greche della letteratura italiana più amate.

In difesa dei più deboli – Clicca e sfoglia gratis il settimanale online il Granchio