Home Arcadia La vendetta di una mamma in “La collana”: il nuovo giallo di...

La vendetta di una mamma in “La collana”: il nuovo giallo di Matt Witten da domani in libreria

20
0

E se il colpevole fosse innocente? È su questo paradosso che si basa “La collana”: l’ultimo romanzo del celebre Matt Witten edito da Fazi Editore, che uscirà domani, martedì 26 marzo, in tutte le librerie d’Italia.

Ci troviamo in una piccola cittadina in provincia di New York, negli Stati Uniti d’America, quando il lettore conosce la dolcissima Amy, una bambina di sette anni, e sua madre Susan intente ad acquistare delle perline dagli unicorni blu e dai delfini rosa per creare una collana. Un gioiello colorato che accompagnerà i lettori fino alle pagine successive, quando scopriranno il brutale omicidio della piccola. Vent’anni dopo, Susan Lentingo potrà finalmente assistere all’esecuzione dell’assassino e del violentatore di sua figlia ma, durante il lungo tragitto verso il Nord Dakota, emergeranno nuovi, inquietanti dettagli che la porteranno a sospettare che il responsabile sia innocente e che il vero colpevole sia ancora a piede libero. Grazie a dei “piccoli” aiutanti, come l’agente in pensione Robert Pappas che indagò vent’anni prima sul caso e la studentessa ribelle Kyra, Susan riuscirà a fare luce sull’omicidio che le ha cambiato la vita, scoprendo come l’uomo di cui sospetta ha una figlia e che dovrà salvare prima che sia troppo tardi.

La buona penna di Matt Witten non mente. Autore delle famosissime serie “Dr. House – Medical Division”, “Pretty Little Liars” e “Law & Order”, tutte del resto nominate per un Emmy e due Edgar, per il suo quinto romanzo ha preso spunto dalla realtà e con il suo stile scorrevole e ipnotico è riuscito a intrecciare diversi casi di omicidio e di vite quotidiane reali. “La collana” non è una storia del 2024, perché le sue radici risalgono a nove anni fa, quando lo scrittore e drammaturgo si è cimentato nella lettura di un articolo sul “Post-Star” di Glens Falls, che raccontava la storia di una donna di una cittadina settentrionale della provincia di NY che stava organizzando una raccolta fondi in un bar del posto. Aveva bisogno di finanziarsi il viaggio per assistere all’imminente esecuzione dell’uomo che aveva violentato e ucciso la sua giovane figlia 22 anni prima. Il libro non narra soltanto l’incredibile coraggio di una madre, ma anche il luogo dove l’autore ha vissuto per ben dieci anni della sua vita. Adirondack: “una zona che in questo nuovo secolo ha avuto difficoltà, le fabbriche e gli stabilimenti hanno chiuso e il turismo non è riuscito a colmare il divario economico”, come lui stesso ha scritto.

Insomma, “La collana” è veloce e teso come dovrebbe essere un grande giallo, ma anche colmo di quella umanità che aiuta il lettore a immergersi nei protagonisti, dubitando di ogni singolo personaggio e pretendendo giustizia.

L’unica cosa che riuscirete a vedere sarà il volto e il sorriso sdentato della dolce e piccola Amy, che rimarrà impresso nella vostra mente fino all’ultima pagina.