Home Lifestyle Vacanze in Sardegna: perché scegliere il traghetto per raggiungere l’isola

Vacanze in Sardegna: perché scegliere il traghetto per raggiungere l’isola

103
0

La Sardegna è senza dubbio una delle mete turistiche più note e frequentate di tutta Italia, prediletta dai viaggiatori provenienti da tutto il mondo, apprezzata per la bellezza del mare e delle spiagge, per le suggestive scogliere e i paesaggi naturali, per il patrimonio storico e culturale e per le località eleganti e mondane situate lungo la costa.
Per raggiungere la Sardegna, e trascorrere una vacanza indimenticabile, esistono due possibilità: il volo aereo o la traversata via mare in traghetto. Per quanto l’aereo riduca di molto il tempo del viaggio, i traghetti per la Sardegna costituiscono da sempre un mezzo di trasporto molto gettonato dai turisti, sia per il fascino della traversata, sia perché approdano nelle città più importanti dell’isola. Inoltre, raggiungendo la Sardegna via mare, è possibile portare con sé l’automobile, la moto o il camper, pianificando al meglio la propria vacanza, con la massima libertà e versatilità.
Sui traghetti è possibile portare con sé anche gli amici a quattro zampe, in quanto perfettamente attrezzate per accogliere gli animali domestici e dotate di cabine allestite appositamente per offrire loro comfort e sicurezza: in modo da organizzare le vacanze con tutta la famiglia.

Una traversata piacevole e rilassante

Scegliere la traversata in traghetto per la Sardegna significa arrivare direttamente in una delle località più importanti e frequentate, tra cui Cagliari, Olbia e Porto Torres, con la possibilità di raggiungere facilmente qualsiasi altro punto dell’isola.
Il viaggio in mare è divertente e piacevole, durante la traversata i passeggeri possono muoversi liberamente e ammirare l’isola da un punto di vista sicuramente suggestivo. La nave, come abbiamo detto, permette di imbarcare anche il proprio veicolo, e di portare con sé tutto ciò che occorre, senza limiti di peso per i bagagli.
Un vantaggio del traghetto è anche la possibilità di acquistare il biglietto in base alle preferenze personali e al budget, scegliendo tra passaggio ponte, poltrona o cabina/suite.
Il passaggio ponte consente, pur non disponendo di un posto prenotato, di viaggiare comodamente seduti in una delle aree comuni dell’imbarcazione, mentre le poltrone richiedono la prenotazione e si trovano in uno spazio attrezzato e dotato di ogni comfort.
Per chi preferisce una maggiore privacy, e la possibilità di rilassarsi in un ambiente tranquillo e intimo, la soluzione ideale è quella di prenotare una cabina o una suite, soprattutto per le traversate notturne.

Cosa fare durante la traversata verso la Sardegna

Spesso i traghetti per la Sardegna viaggiano nelle ore notturne, permettendo ai passeggeri di trascorrere il viaggio in tutto relax, all’esterno o in cabina, secondo il biglietto acquistato.
In base al porto di partenza e di arrivo, la traversata può durare dalle 8-10 alle 15 ore, tuttavia i traghetti sono dotati di tutto ciò che occorre per offrire ai passeggeri un viaggio confortevole.
Nel corso della traversata, i passeggeri possono concedersi una piacevole pausa al ristorante o al bar, guardare la televisione, divertirsi con la sala giochi e socializzare negli spazi condivisi, attrezzati con toilette e docce e con spazi predisposti per garantire anche ai bimbi un viaggio confortevole.