Home Cronaca Allieva di 15 anni violentata dal suo istruttore di vela: aperte le...

Allieva di 15 anni violentata dal suo istruttore di vela: aperte le indagini

128
0

Il “Reale Circolo Canottieri Remo” di Anzio si trova al centro di una violenza sessuale.
A denunciare lo stupro è stata proprio un’allieva, di 15 anni, che sarebbe stata violentata dal suo istruttore, di 23 anni, figlio di uno dei soci del circolo di vela e anche numero due della Federazione italiana vela.
Secondo quanto riportato dalla ragazza, lei insieme a un amico coetaneo e al loro maestro, sarebbero usciti di notte dalla foresteria dove gli allievi dormono durante il corso estivo. L’istruttore sembrerebbe averli portati nella sua casa al mare a Lavinio, violando così una delle regole del Circolo Canottieri Tevere Remo che impedisce agli insegnanti di fare uscire di notte gli allievi minorenni. Da lì hanno iniziato a bere e quando il ragazzo si è addormentato, il 23enne ha consumato la violenza sulla 15enne, che al mattino, quando l’amico si è risvegliato e le chiede il bagno, allarmata gli dice: “Sono stata violentata”. Il ragazzo capisce che devono andare via e con una scusa porta via l’amica e tornano nella sede del Circolo ad Anzio dove la giovane racconta quanto accaduto ad altri allievi e scrive con un gesso su una lavagna ciò che ha subito. Il mattino seguente è al pronto soccorso per una visita propedeutica alla denuncia.

Ad indagare sull’accaduto è la procura di Velletri e il club ha chiesto la massima riservatezza ai soci.