Home Eventi Mauro Iandolo sul palco con i Coldplay

Mauro Iandolo sul palco con i Coldplay

387
0

I Coldplay, la famosissima band britannica capitanata da Chris Martin, è da poco passata in Italia per le tappe del suo tour mondiale, due a Napoli e cinque a Milano, e ha riscosso un notevole successo non solo per le loro strabilianti performance, ma anche perché hanno reso l’inclusività la protagonista indiscussa delle serate.
Il “World Music of the Spheres tour 2023”, realizzato per la pubblicazione del nono album del gruppo, ha infiammato gli stadi del nostro Paese con bracciali che sembravano delle lucciole colorate, cori da brivido e altrettanti effetti visivi che hanno incatato il web intero, che del resto è rimasto sorpreso anche dalla presenza di due ragazzi che hanno interpretato nella lingua dei segni italiana l’intera scaletta portata dai Coldplay, così da parmettere ai sordi di poter prendere parte a un’esperienza a dir poco magica.

Tra gli interpreti ripresi dai video è stato subito riconosciuto il volto di Mauro Iandolo, il lis performer di Nettuno che ha preso parte anche all’edizione 2020 del Festival di Sanremo. “E’ stato un concerto totalmente adatto alle persone sorde, essendo molto visivo – ha dichiarato Mauro al nostro giornale – E’ stato molto emozionante essere lì, siccome è un’esperienza che ho sempre visto fare sui social, in quanto molto diffusa in America, mentre per l’Italia questa è stata la prima volta”. In realtà per la band di Chris Martin, questa, non è cosa nuova in quanto sono soliti rendere i loro concerti accessibili davvero a tutti. I fan non udenti, infatti, sono riusciti a godersi le canzoni non solo grazie ai lis performers, ma anche con l’aiuto dei Subpac: uno zainetto vibrante dalla speciale tecnologia che trasferisce le basse frequenze sul corpo, così da permettere di vivere un’sperienza fisica del suono. Ma non solo, perché la band ha reso possbile un’applicazione che mette a disposizione lettori con schermo ingraditore per tutti gli spettatori con disabilità visive.

Il resto dell’articolo lo potete trovare sul nuovo numero de “Il Granchio“, da questo sabato, 8 luglio, in tutte le edicole di Anzio e Nettuno.