Home Cronaca Da domani al via la distribuzione del nuovo calendario culturale della città...

Da domani al via la distribuzione del nuovo calendario culturale della città di Anzio

327
0

A partire dalla giornata di domani, martedì 10 gennaio, presso l’Ufficio del Turista e del Cittadino (in piazza Pia, 19), dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, sarà distribuito gratuitamente alla cittadinanza, oltre che consegnato ufficialmente alle autorià militari e alle scuole del territorio, il nuovo calendario culturale (giunto alla quarta edizione e promosso dalla Commissione Straordinaria) della città di Anzio. Le linee portanti di “Anzio23, tra storia, natura, cultura e antiche tradizione marinare” sono le seguenti: meravigliose fotografie subacquee, nuovi scatti dai droni sui siti storici cittadini (con il mare e le spiagge in evidenza), il consueto spazio alla tradizione della cucina marinara anziate (con due imperdibili ricette), il contributo delle donne protagoniste dello sbarco, il mese di giugno dedicato a Sant’Antonio di Padova (patrono di Anzio), il Ninfeo di Ercole, la gorgonia gialla di Anzio e l’illuminazione artistica per il Santo Natale. Il progetto editoriale, coordinato dall’Ufficio Comunicazione Istituzionale e Promozione Turistica dell’Ente, prevede anche una versione digitale ed è stato realizzato grazie alla collaborazione di diversi fotoreporter del territorio (Giuseppe MercuriGiovanni IannozziFrancesco MarzoliGuglielmo RasiRoberto Lo GrassoBeatrice Iannozzi). L’ideazione grafica è stata pianificata dallo Studio Creativo Iannozzi e la stampa dalla storica Tipografia Marina di Anzio. “Il commissariamento di un Ente – scrivono congiuntamente nell’ultima pagina di copertina i commissari della città di Anzio, il Prefetto Antonella Scolamiero, il Vice Prefetto Francesco Tarricone e il Dirigente Agostino Anatriello – non deve rappresentare, nella percezione della cittadinanza, una sorta di “messa in pausa” delle attività culturali, turistiche e della promozione di una città che, per sua naturale e storica vocazione, vive in simbiosi con le sue ville antiche, con il suo mare, con la prelibata cucina marinara, con il glorioso passato latino, romano e di epoca papale, con il suo Santo Patrono e con le sofferenze dei Padri, patite durante “l’Operazione Shingle”, evidenziate dal conferimento della medaglia d’oro al merito civile. Il calendario – concludono i commissari – rappresenta uno strumento utile per diffondere la conoscenza di alcune eccellenze cittadine e risulterà strategico anche alle attività del territorio impegnate nel settore turistico”.