CONDIVIDI
Giuliano Regolanti segna il gol del momentaneo vantag su calcio di rigore (foto Francesco Cenci)
Bergami IMMOBILIARE

A distanza di sette giorni dalla vittoria nel derby con il Nettuno, l’Anzio si aggiudica al “Massimo Bruschini” anche la stracittadina contro il Falaschelavinio con il risultato di 5 a 2 e sale da solo in vetta alla classifica dopo il pari del Civitavecchia contro il Ladispoli. Emozioni e girandola di gol in un match dai due volti. Parte bene il Falaschelavinio sciorinando il proprio gioco e andando in gol dopo solo 11′: cross dalla sinistra di Pirazzi e girata di testa sul secondo palo di Marchionni. La risposta dell’Anzio è al 14′ con la punizione dal limite di Giordani terminata di poco alto. Al 17′ sulla sponda Falaschelavinio Neroni fa tremare l’incrocio dei pali con una bordata di sinistro dalla distanza di 25 metri. Gli ospiti raddoppiano al 23′ sulla combinazione stretta in verticale al limite tra Murasso e Marchionni con l’attaccante abile a smarcare Rizzaro e calciare in rete. Il Falaschelavinio vive il suo momento positivo e al 26′ il colpo di testa del vivace Marchionni (assist di Pirazzi) viene bloccato in volo da Rizzaro. Nel finale di tempo la gara cambia fisionomia con l’Anzio che nel giro di tre minuti riequilibra il punteggio. Al 40′ c’è lo schema vincente degli anziati su punzione: Bencivenga serve rasoterra Celli il quale fa da sponda a Giordani in area pronto a beffare con un diagonale Paccariè. Al 44′ l’estremo difensore del Falaschelavinio atterra in area Bencivenga. Calcio di rigore trasformato da Regolanti. Al 46′ il Falaschelavinio reclama un penalty per un fallo in area dell’Anzio ai danni di Marchionni (proteste che erano già avvenute dopo tre minuti di gioco sempre per un presunto fallo in area sullo stesso attaccante). La ripresa mostra la migliore qualità dei padroni di casa. Al 4′ Giordani va via da solo sulla sinistra, si defila e colpisce il palo. All’11’ Regolanti in acrobazia lancia in avanti Giordani e sempre in solitario tenta il pallonetto ma la sfera bacia il palo. Un minuto dopo l’Anzio passa in vantaggio: punizione calciata da Bencivenga per Giordani che crossa dalla destra in area per la deviazione in rete di Ruggieri. Al 18′ il quarto gol dei biancazzurri lo firma Giordani con il piatto destro sul secondo palo dietro all’assist da destra di Bencivenga. Al 32′ si rivede il Falaschelavinio con il colpo di testa di Guastella finito di poco alto. Due minuti dopo la punizione dal limite di Giordani colpisce il palo. Infine il quinto gol dell’Anzio arriva sulla magistrale punzione calciata da circa 30 metri da Celli che va a togliere la “ragnatela” sotto l’incrocio dei pali. Per gli uomini di Mario Guida è la quarta vittoria consecutiva (recupero compreso).

ANZIO- FALASCHELAVINIO 5-2
MARCATORI: 11’pt Marchionni (F), 23’pt Marchionni (F), 40’pt Giordani (A), 43’pt Regolanti rig.(A), 12’st Ruggieri (A), 18’st Giordani (A), 40’st Celli (A).
ANZIO: Rizzaro, Buatti, Capolei, De Gennaro, Galati, Celli, Bencivenga (28’st Gamboni), Gennari (45’st Viviano), Regolanti (37’st Catarinozzi), Giordani (28’st D’Amato), Ruggieri (44’st Samà). A disp: Anzellotti, Bruno, Falessi, Fazari. All: Guida
FALASCHELAVINIO: Paccariè, Anastasio, Cipriani (20’st Carnevale), Vitolo (37’st Piervenanzi), Guastella, Di Dionisio, Murasso (13’st Rosana), Fusco, Marchionni, Neroni, Pirazzi. A disp: Alfieri, Grillo, Ranieri, Mascia, Pugliese, Pasquino.
All: Catanzani.
ARBITRO: Burattini di Roma1
ASSISTENTI: Ruggieri di Roma2 e Colizzi di Albano Laziale.
NOTE: Ammoniti.: Bencivenga (A), Ruggieri (A), Paccariè (F), Anastasio (F), Neroni (F). Angoli: 5-2. Recupero: 2’pt, 4’st.