CONDIVIDI
Goreta migliore realizzatore dell'incontro con 5 reti (foto Bianca Simonetti)
Bergami IMMOBILIARE

Dopo due vittorie consecutive l’Anzio cade in casa contro il Trieste perdendo 11 a 17. Una gara iniziata in salita per i biancazzurri che nel secondo e terzo tempo riescono man mano a risalire fino a trovare il pari. Poi il ritorno dei triestini che hanno vita facile nell’ultima frazione fino ad aggiudicarsi il match. Gli ospiti partono dunque forte con un 0-4 firmato in superiorità numerica da Buljubasic e Vrlic, poi la doppietta di Razzi prima in controfuga e poi su rigore. Chiude il primo tempo l’Anzio sull’1-4 con l’uomo in più siglato da Koprcina. La seconda frazione parte con il gol di “forza” di Buljubasic da posizione di centroboa (1-5). Goreta segna a “schizzo” sul primo palo (2-5). Risponde Mezzarobba da cinque metri all’incrocio opposto e successivamente Vrlic è veloce a girare in rete (2-7). Le speranze dell’Anzio arrivano dai due gol con l’uomo in più di Goreta e Presciutti e il bel gol di Goreta con l’avversario addosso a mezzo giro sul primo palo (5-7). Il Trieste torna a segnare con il doppio gol di Buljubasic con l’uomo in più (5-9), ma poi arrva la risposta anziate sempre in superiorità numerica con Goreta e Koprcina (7-9). L’Anzio vive il suo momento migliore quando riesce per la prima volta a pareggiare andando in gol prima con il tiro da cinque metri rimbalzante sull’acqua di Koprcina e poi il grande diagonale da quattro metri di Susak (9-9). Vrlic riporta il Trieste avanti in superiorità numerica (9-10), ma il difficile gol di Goreta tra palo e portiere in posizione abbastanza defilata segna di nuovo la parità (10-10). Il Trieste chiude in vantaggio il terzo periodo con la controfuga di Petronio (10-11). Nell’ultimo atto il Trieste va in discesa, con l’Anzio apparso a corto di benzina dopo aver dato tanto nel secondo e terzo tempo. Buljubasic (con l’uomo in più), Petronio e Mezzarobba cambiano il punteggio per 10-14. Arriva poi il gol di Cuccovillo dalla distanza di cinque metri (11-14). Infine Mladossich (con l’uomo in più), Petronio e Levis fissano il finale 11 a 17.

ANZIO WATERPOLIS-PALLANUOTO TRIESTE 11-17 (1-4, 6-5, 3-2, 1-6)

ANZIO WATERPOLIS: S. Santini, N. Fratarcangeli, R. Pelicaric, S. Susak 1, D. Caponero, A. Goreta 5, G. Barberini, N. Cuccovillo 1, F. Lapenna, L. Bajic, E. Koprcina 3, D. Presciutti 1, E. Leoni. All. Tofani

PALLANUOTO TRIESTE: P. Oliva, D. Podgornik, R. Petronio 3, I. Buljubasic 5, Vrlic 3, G. Valentino, I. Bego, M. Mezzarobba 2, A. Razzi 2, N. Levis 1, G. Bini, A. Mladossich 1, F. Ghiara. All. Bettini

ARBITRI: Rovida e Zedda

NOTE: Usciti per limite di falli Presciutti (A) e Caponero (A) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Anzio 4/9 e Trieste 7/14