Home Cronaca Impianti senza certificato di agibilità: partite di calcio a porte chiuse per...

Impianti senza certificato di agibilità: partite di calcio a porte chiuse per Anzio, Nettuno e Falasche

367
0
CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

Manca la documentazione richiesta dalla Questura di Roma che certifichi l’agibilità degli impianti sportivi dove si giocano le partite del campionato di Eccellenza: per questo motivo è stato disposto lo svolgimento a porte chiuse, senza la presenza di pubblico, delle partite casalinghe di Anzio, Nettuno e Falasche. Interessati dal provvedimento il campo di calcio “Bruschini” di Anzio, quello di villa Claudia dove gioca il Falasche e il “De Franceschi“ a Nettuno.

In una nota del commissariato di polizia il sindaco di Anzio Candido De Angelis, è stato invitato a disporre la chiusura al pubblico dei due impianti cittadini. Nella giornata di ieri invece il commissario del Comune di Nettuno Bruno Strati ha firmato l’ordinanza che vieta l’accesso del pubblico al campo “De Franceschi”.

Per tre volte tra giugno e ottobre la Questura di Roma aveva sollecitato le amministrazioni comunali a fornire la documentazione relativa all’agibilità degli impianti, che sono tutti pubblici, ma nessun riscontro è arrivato. Quindi la decisione di disporre la chiusura al pubblico dei tre impianti e l’atteso derby della prossima settimana tra Nettuno ed Anzio rischia di giocarsi senza spettatori.