Home Calcio a 5 Calcio a 5, il Città di Anzio affronta lo United Pomezia

Calcio a 5, il Città di Anzio affronta lo United Pomezia

217
0

Primo posto condiviso con Cioli Ariccia e Grande Impero, non male come inizio per l’Adj Città di Anzio, pronta ad affrontare, alle ore 20:30 di sabato, lo United Pomezia di mister Caporaletti. In questi giorni gli avversari della squadra del nostro territorio sono colpiti dalla situazione Simone Piscedda (un giocatore del team pometino di 45 anni che, qualche giorno fa, ha avuto un malore ed è in coma). “Sabato sfideremo il Pomezia – ha commentato il mister anziate Marco Di Fazio –  e il primo pensiero va a Simone Piscedda (il mancino più bello del Lazio per oltre 20 anni), giocatore che vogliamo ritrovare nei palazzetti a godere del nostro sport. La notizia più bella sarebbe sapere che Simone è totalmente fuori pericolo per fare tirare a tutti un gran sospiro di sollievo”. Una vittoria netta quella dell’ultimo turno contro il Terracina, con tanto di clean sheet del portiere Alessandro Lo Grasso. Il successo ha reso molto felice lo staff, più concentrato sulle prestazioni della squadra che sulla classifica. “Archiviamo una gara ben giocata – ha proseguito Di Fazio – e c’è stata più di qualche azione degna di nota in fase di possesso. Abbiamo ancora tanto da fare per maturare verso la crescita corale ma all’impegno didattico dei ragazzi non posso davvero dire nulla. La classifica conta al termine dei gironi di andata e ritorno, nel mezzo è solo fuorviante e deleteria”. Il match con il Terracina ha visto l’esordio nei minuti finali di Simone Mirabella. Il giovane è stato protagonista di un’ottima prestazione anche domenica scorsa, portando l’Under 19 di Gabriele Doria al pareggio contro la Cioli Ariccia. “I nostri giovani – ha concluso Di Fazio – hanno fatto una bella prestazione e credo che mister Doria sia una grande risorsa per la nostra società. Ci sono ragazzi interessanti che, con pazienza, potranno crescere”.

In collaborazione con l’addetto stampa del Città di Anzio Nicholas Di Stefano