Home Lifestyle Professione pilota: ecco cosa fa e quanto guadagna

Professione pilota: ecco cosa fa e quanto guadagna

149
0

Vuoi lavorare come pilota? Sicuramente si tratta di un’attività che apporta un notevole grado di responsabilità ma che, se fatta per passione, può essere decisamente appagante.

Ovviamente facciamo riferimento al pilota di linea che, grazie alle sue competenze, permette ai passeggeri dei velivoli di girare il mondo.

Dato che è un lavoro che comporta grandi responsabilità, è bene sottolineare che prima di guidare un aereo dovrai superare alcuni step.

Di quali step stiamo parlando? Andiamo a scoprirli in questo articolo.

 

Come diventare pilota di linea?

Prima di tutto, se vuoi diventare ufficialmente un pilota di linea dovrai ottenere un’idoneità psicofisica all’attività, certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute.

Eppure, la sola idoneità non basta per poter svolgere la professione, dove vengono richiesti anche un diploma di scuola superiore ed un corso di formazione da dover svolgere.

Il percorso ha una durata di circa due anni, ma se fare il pilota e volare in mezzo alle nuvole è il tuo sogno, si tratta del tempo investito nel modo migliore!

 

Quali sono i requisiti per poter diventare a tutti gli effetti pilota di linea?

Per poter praticare tale attività servirà essere in possesso dei requisiti necessari e seguire un corso di addestramento.

Attenzione: svolgere questo corso ha un costo piuttosto elevato e, di conseguenza, si tratta di un investimento iniziale consistente.

Eppure, si parla di investimento, perché se farai il lavoro che ami e guadagnerai bene, tale costo sarà pienamente ripagato.

Un ultimo requisito che in molti non dicono riguarda l’età. Infatti, pur non trattandosi di un requisito ufficiale per diventare pilota di linea, se avrai meno di 30 anni avrai molte più possibilità di assunzione.

 

Come ottenere la licenza di pilota e quanto costa?

Se vuoi ottenere la licenza aeronautica, devi sapere che ne esistono tre diverse:

  • PPL, per svolgere l’attività di pilota privato a scopo turistico
  • CPL e ATPL, queste due tipologie di licenza servono per ottenere la licenza come pilota privato, pilota commerciale ed, infine, un esame per diventare ufficialmente pilota di linea.

Quanto costano questi corsi? Questa domanda ti sarà sicuramente venuta in mente prima quando abbiamo parlato di ingenti investimenti.

Ebbene, il corso PPL ha un costo che varia tra i 10.000€ e i 15.000€, CPL è compreso tra 25.000€ e 30.000€ ed, infine, ATPL tra i 45.000€ e i 70.000€.

 

Quanto guadagna un pilota di linea?

Eccoci arrivati ad un’ultima questione importante: quanto guadagna un pilota?

Ovviamente non possiamo fornire una risposta certa a questa domanda perché lo stipendio varia in funzione di diversi fattori.

In linea generale possiamo affermare che lo stipendio di un pilota è compreso tra 2.500 e 3.000 euro al mese, ma tali cifre possono salire di molto, fino a sfiorare i 7.000€.

 

Il lavoro può essere svolto sia come dipendenti che come liberi professionisti in Partita IVA e, in quest’ultimo caso, lo stipendio dipende anche dal regime fiscale.

 

Se vuoi maggiori informazioni ti consigliamo di affidarti ad un consulente fiscale, come Fiscozen: con loro avrai anche la possibilità di ricevere una consulenza gratuita e senza impegno.