Home Cronaca La Poseidon assume, ma il Commissario Strati non lo sa

La Poseidon assume, ma il Commissario Strati non lo sa

258
0
CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

La società municipalizzata Poseidon ha assunto per sei mesi dieci figure professionali, quattro addetti alla manutenzione, quattro destinati agli uffici amministrativi e due al front office. “Delle assunzioni non eravamo al corrente”, spiegano dalla segreteria del Commissario prefettizio del comune di Nettuno Bruno Strati. Dunque, dieci assunzioni avvenute all’insaputa del commissario straordinario, ossia del Comune che controlla il 100% della società. Sono gli ultimi fuochi del presidente della Poseidon, il consigliere regionale di Forza Italia Fabio Capolei, considerato che l’8 settembre è scaduto l’avviso pubblico per la selezione del nuovo amministratore delegato. Prima di lasciare e ad una settimana dalle elezioni politiche, particolare non trascurabile, Capolei assume dunque dieci unità operative attraverso l’Ufficio per l’Impiego.

Una vera e propria forzatura in violazione di una delibera del commissario Strati che invece aveva consigliato il contenimento della spesa del personale della municipalizzata. In seguito ai rilievi della Corte dei Conti sul bilancio comunale il Viceprefetto, con delibera del 19 luglio 2022 sulle criticità dell’Ente, aveva chiesto il contenimento dei costi del personale Poseidon. E invece, in barba alle sue richieste, le assunzioni sono arrivate e le nuove unità operative hanno regolarmente preso servizio il 19 settembre.