Home Cronaca Fondi Pnrr e tributi: due nuove unità di missione a Nettuno

Fondi Pnrr e tributi: due nuove unità di missione a Nettuno

182
0

Realizzazione di opere pubbliche e progettualità del Pnrr e intensificare l’azione di riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie: sono due delle priorità per l’amministrazione comunale nettunese, che nella giornata di ieri ha istituito due unità di missione composte da personale interno.

In considerazione della situazione di emergenza che sta attraversando il Settore dei Lavori Pubblici a seguito dei pensionamenti e dei trasferimenti di personale avente qualifiche tecniche, avvenuti negli ultimi anni, e in attesa delle prossime assunzioni, il Commissario ha disposto che tutto il personale tecnico in servizio non solo nel Settore Lavori Pubblici ma anche nelle altre Aree, venga impiegato nella realizzazione delle numerose opere pubbliche finanziate con fondi comunali, regionali, statali ed europei – spiegano dall’amministrazione comunale – si tratta di ben 69 procedimenti per un importo complessivo di circa 53 milioni da realizzare nei tempi definiti a pena di decadenza“.

Non possiamo permetterci di vedere le nostre opere definanziate – ha dichiarato il Commissario Strati – Nettuno ha ricevuto negli ultimi anni molti finanziamenti e continua a ottenerne ancora. Questo è un bene perché si tratta di risorse utilissime, investite nella realizzazione di interventi importanti e strategici a favore della città. In questo periodo, però dobbiamo tutti impegnarci per portare a termine i progetti che sono stati messi in campo. Tutte le risorse a disposizione devono essere impiegate”.

La seconda Unità di lavoro avrà invece il compito di recuperare le entrate sulla base di un programma definito. Il team, affidato al Subcommissario Infantino e composto da personale degli Uffici Tributi, Commercio, Polizia Locale, lavorerà per migliorare l’azione di riscossione dei tributi, anche attraverso un costante monitoraggio, ed acquisire così le risorse per finanziare i servizi pubblici.

Accogliamo con entusiasmo e con più di un pizzico di soddisfazione l’istituzione di un gruppo di lavoro che avrà la finalità di far arrivare al comune di Nettuno i fondi del Pnrr – commentano in un comitato gli ex consiglieri comunali del Pd Roberto Alicandri e Marco Federicilo diciamo con soddisfazione perché facemmo la stessa proposta più di un anno fa, mediante apposita mozione consiliare, chiedendo per l’appunto che si costituisse un ufficio strategico che lavorasse per portare i fondi europei per la realizzazione di opere pubbliche nella nostra città. Ricordiamo bene che ci fu detto dall’allora maggioranza di centrodestra che uno strumento del genere non sarebbe servito perché, loro, avevano tutto sotto controllo. Lo avevano così bene che non solo non sono riusciti a prendere praticamente nemmeno un euro ma sono persino riusciti a perdere i soldi (6 milioni di euro) che sempre Strati aveva portato a Nettuno“.