Home In evidenza Piani di zona, anche Nettuno vota la nuova convenzione, ma la minoranza...

Piani di zona, anche Nettuno vota la nuova convenzione, ma la minoranza è contraria

150
0

Anche il Comune di Nettuno ha approvato la nuova convenzione dei piani sociali di zona che prevede il passaggio del capofilato ad Anzio. E’ la stessa delibera approvata sempre ieri dal consiglio comunale anziate. Con la differenza che a Nettuno la convenzione ha ottenuto 14 voti favorevoli, quelli della maggioranza, mentre cinque consiglieri comunali di opposizione hanno votato contro: si tratta di Antonio Taurelli, Roberto Alicandri, Daniele Mancini, Marco Federici e Simona Sanetti; si è astenuto il consigliere indipendente Antonello Mazza, mentre erano assenti Mauro Rizzo, Luigi Carandente, Waldemaro Marchiafava ed Enrica Vaccari.

Prima della votazione c’è stato un dibattito molto duro nel quale l’opposizione ha bollato l’amministrazione comunale nettunese di incapacità, come hanno detto i consiglieri nei vari interventi. La minoranza ha infatti ricordato come un accordo politico abbia riportato i piani di zona ad Anzio, nonostante nel 2019 il consiglio comunale di Nettuno si era espresso per il mantenimento del capofilato fino al 2024. L’opposizione ha quindi accusato l’assessore ai Servizi Sociali Maddalena Noce di aver portato e votato nell’ultimo anno e mezzo tre convenzioni per la modifica del capofilato con numeri sempre diversi, senza mai aver riferito al consiglio comunale che nelle trattative il Comune di Anzio era “sfuggente”. I consiglieri di minoranza hanno quindi votato contro la nuova convenzione.