CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

In seguito alla decisione temporanea di sospendere tutti i campionati e in particolare quello di serie A1 fino al 12 febbraio per garantire il regolare svolgimento e in ragione della situazione pandemica Covid-19 in atto, avanza sempre più una concreta ipotesi da parte della Federazione Italiana Nuoto di dividere alla ripresa la serie A1 in due gironi. Tutto ciò per non dilatare oltre il tempo la cui stagione dovrà chiudersi con i playoff scudetto e l’eventuale playout. Ed anche, e soprattutto, di evitare nelle squadre ulteriori contagi tra giocatori e staff. Quindi dovrebbe esserci una nuova formula “in corsa” ed essere ufficializzata dalla Federnuoto nei prossimi giorni che consiste di dividere in due gironi la classifica: Girone Playoff e Girone Playout. Nel Girone Playoff ci andranno le formazioni che si sono classificate nel turno di andata dal primo al settimo posto, mentre nel Girone Playout le squadre che si sono piazzate dall’ottavo al quattordicesimo posto. Gironi che saranno definiti dopo che verranno recuperate entro il 12 febbraio le gare di andata non disputate ma sostanzialmente sono già delineati. Le squadre ripartiranno con i punti acquisiti nella prima parte della stagione. Per quanto riguarda il Girone Playout l’Anzio Waterpolis (attualmente ottavo in classifica) se la vedrà con Posillipo, Genova, Milano, Roma, Catania e Lazio. I biancazzurri giocheranno quattro incontri in casa (Lazio, Posillipo, Catania e Milano) e due in trasferta (Genova e Roma). Al termine l’ultima classificata retrocederà in serie A2 ed anche la penultima solo se avrà una distanza di nove punti dalla terzultima. Altrimenti la penultima e la terzultima si confronteranno per lo spareggio salvezza. Inoltre c’è da capire se la Federnuoto vorrà prendere delle decisioni anche sulla Final Eight di Coppa Italia dove l’Anzio Waterpolis se la dovrà vedere con Pro Recco, Brescia, Iren Genova Quinto, Telimar Palermo, Ortigia Siracura, Rari Nantes Savona e Pallanuoto Trieste, attualmente in calendario dall’11 al 13 marzo e con la località ancora da stabilire.