CONDIVIDI
Il russo dell'Anzio Mironov
Bergami IMMOBILIARE

Troppo Brescia per un Anzio che riesce a reggere solo il primo tempo il confronto con i campioni d’Italia. Un match dall’esito prevedibile con i lombardi che chiudono il punteggio a loro favore per 18 a 6. La partenza vede gli ospiti subito in gol con il pallonetto di Cristian Presciutti. Risponde Lapenna sotto misura (1-1). Vapenski riporta il Brescia avanti su rigore (1-2) e Longo allunga sulla ripartenza (1-3). La “beduina” di Lapenna accorcia le distanze (2-3) e prima Dolce in controfuga, poi Renzuto Iodice su rigore chiudono il parziale sul 2-5. Dal secondo tempo il Brescia mette pesantemente il piede sull’accelleratore. In superiorità numerica Cristian Presciutti, Alesiani e ancora Cristian Presciutti portano sul 2-8 e chiude la frazione da parte anziate Lapenna con l’uomo in più “pescato” bene al centro da Fratarcangeli (3-8). Nel terzo tempo le ripartenze di Alesiani, Dolce e Renzuto Iodice segnano il 3-11. Cunko segna in superiorità numerica per il 4-11. Ancora Brescia con la doppia firma di Luongo (3-13). Nel mezzo Mironov risponde su assist di Siani (5-13) e infine Alesiani allunga con una palombella al palo opposto (5-14). L’ultimo atto si apre con Antonini tra i pali al posto di Vassallo. Poi le quattro reti di fila del Brescia con Vapenski (uomo in più), Alesiani, ancora Vapenski e Renzuto Iodice (5-18). Dalla lunga distanza e sul suono della sirena l’anziate Daniel Presciutti mette fine al match (6-18). Nonostante la sconfitta l’Anzio Waterpolis riesce a mantenere l’ottava posizione in classfica e sabato prossimo giocherà nella vasca del WP Milano Metanopoli.

ANZIO WATERPOLIS – AN BRESCIA 3-10 (2-5, 1-3, 2-6, 1-4)

ANZIO WATERPOLIS: A. Antonini, G. Siani, C. Gandini, L. Di Rocco, A. Giorgetti, A. Grossi, N. Fratarcangeli, A. Mironov, F. Lapenna 3, A. Cunko, G. Casasola, D. Presciutti, G. Vassallo. All. Tofani

AN BRESCIA: P. Tesanovic, V. Dolce 2, C. Presciutti 3, T. Gianazza, D. Lazic, B. Vapenski 1, V. Renzuto Iodice 1, J. Alesiani 2, S. Luongo 1, E. Di Somma, M. Gianazza. All. Bovo

Arbitri: Castagnola e Nicolosi

Note: Brescia con 11 giocatori a referto. Pubblico contingentato: 150 spettatori. Uscito per limite di falli Grossi (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Anzio 2/6 e Brescia 4/9 + due rigori realizzati