Federico Lapenna

Dopo aver acciuffato il pareggio sabato scorso contro la Lazio a 23 secondi dalla fine, il capitano dell’Anzio Federico Lapenna diventa protagonista anche nel derby con la Roma salvando anche questa volta i biancazzurri con il gol del pareggio a 37 secondi dal termine (finale di 7 a 7). La gara è vissuta sull’equilibrio sin dall’inizio con l’Anzio che segna soltanto un gol (quello di Lapenna) in superiorità numerica su otto a disposizione. Il primo tempo finisce 2 a 2 con un “botta e risposta”: segna prima l’Anzio con Presciutti, pareggia la Roma con Francesco Faraglia, poi di nuovo gli anziati ad opera di Siani e chiude per i romani Spione. Nel secondo tempo la Roma si porta a +2 con le marcature di Calic e Francesco Faraglia (2-4). Risponde l’Anzio con Gandini e Presciutti (4-4). Nella terza frazione la “beduina” di Lapenna porta avanti i suoi (5-4). La Roma ha la possibilità di pareggiare quando Mironov perdendo palla nella metà campo avversaria consente a Pietro Faraglia di andare in controfuga inseguito da Cunko e con il croato costretto a fare fallo dentro i cinque metri: il rigore tirato da Francesco Faraglia è parato da Vassallo. La Roma poi il pari lo trova con Spione lasciato solo sulla linea dei due metri (5-5) e Ciotti in controfuga (e superiorità numerica) porta in vantaggio i capitolini (5-6). Nell’ultimo atto gli ospiti allungano a +2 con Spione che in posizione di centroboa si libera bene dell’avversario, si gira e fa gol (5-7). Poi la “palombella” sull’incrocio opposto di Giorgetti e il gol in superiorità numerica di Lapenna (su assist di Giorgetti) quando mancano 37″, consentono all’Anzio di recuperare e pareggiare nel finale. Con questo pari l’Anzio sale a cinque punti in classifica dopo quattro gare, mentre la Roma raccoglie il primo punto.

ANZIO WATERPOLIS-ROMA NUOTO 7-7 (2-2, 2-2, 1-2, 2-1)

ANZIO WATERPOLIS: A. Antonini, G. Siani 1, C. Gandini 1, L. Di Rocco, A. Giorgetti 1, A. Grossi, N. Fratarcangeli, A. Mironov, F. Lapenna 2, A. Cunko, G. Casasola, D. Presciutti 2, G. Vassallo. All. Tofani

ROMA NUOTO: F. De Michelis, M. Ciotti 1, J. Di Santo, F. Faraglia 2, P. Faraglia, A. Tartaro, M. De Robertis, D. Martinelli, S. Boezi, S. Calic 1, M. Spione 3, J. Graglia, M. Maizzani. All. Tafuro

ARBITRI: Pinato e Ferrari

NOTE: Usciti per limite di falli F. Fargalia nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Anzio Waterpolis 1/8; Roma Nuoto 2/5. Nel terzo tempo Vassallo (A) para un rigore a F. Faraglia. Nell’Anzio Waterpolis Vassallo in porta dall’inizio della partita. Spettatori 200 circa.