CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

Non si placano ad Anzio le polemiche dopo la riproduzione della statua del patrono Sant’Antonio da Padova. Sulla vicenda interviene Alternativa per Anzio che critica il comunicato stampa diramato ieri dall’assessore al turismo Valentina Salsedo con la quale aveva annunciato la rimozione dell’installazione. Un comunicato nel quale si faceva riferimento anche alla strage di Ardea. “Strumentalizzare una tragedia atroce come quella di Ardea per coprire l’errore marchiano della “installazione” raffigurante il Santo Patrono è inaccettabile e dimostra una totale mancanza di senso della misura – si legge in una nota del movimento – L’assessore Salsedo chieda scusa e si dimetta immediatamente”.