CONDIVIDI
Waldermaro Marchiafava
Bergami IMMOBILIARE

In una nota inviata al presidente del consiglio comunale di Nettuno Giuseppe Barraco, al sindaco Alessandro Coppola, alla segretaria generale Noemi Spagna Musso e a tutti i consiglieri, il consigliere di opposizione Waldemaro Marchiafava chiede chiede che si torni a convocare l’assise in presenza dei consiglieri.
Nelle prossime settimane – si legge nella nota inviata – si prevedono importanti scadenze su cui dovrà misurarsi consiglio comunale di Nettuno. Si tratterà di questioni cruciali, a cominciare dal bilancio di previsione, che influiranno direttamente sulla vita dei cittadini e sulla ripresa economica e sociale della città. A questo proposito, in qualità di responsabile scientifico per il Covid con delega del sindaco, ritengo che la situazione epidemiologica attuale consenta di ritornare alle sessioni di consiglio comunale in presenza, attuando le necessarie misure precauzionali. Il consiglio comunale è il luogo della democrazia, del confronto e la modalità distanza, per quanto sia stata necessaria ed utile, deve considerarsi assolutamente emergenziale provvisoria poiché non garantisce lo stesso livello di partecipazione al dibattito. Negli scorsi mesi – continua il consigliere Marchiafava – sono stato tra i primi a segnalare la necessità di una modalità alternativa delle riunioni per scongiurare i rischi concreti legati al contagio. Oggi, grazie ai vaccini e alle misure di contenimento, la situazione è molto cambiata e i parametri scientifici impongono di rivalutare il bilanciamento tra esigenze di sicurezza sanitaria ed esigenze connesse alla vita democratica“.