CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

Ancora un furto, questa volta da migliaia di euro, negli spogliatoi dello stadio di calcio “Massimo Bruschini” di Anzio. È accaduto questa mattina poco dopo l’inizio della partita di Eccellenza tra Anzio e Unipomezia. Una volta iniziata la partita, i ladri sono entrati in azione e dopo aver forzato la porta dello spogliatoio della squadra pometina sono entrati nel locale facendo razzia di orologi, carte di credito, denaro, telefonini.
Ad accorgersi del furto sono stati gli stessi giocatori dell’Unipomezia una volta rientrati negli spogliatoi alla fine del primo tempo. Tutti sotto choc in un primo momento hanno pensato di non rientrare in campo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno effettuato un primo sopralluogo; toccherà ai giocatori presentare la denuncia negli uffici della Compagnia elencando il materiale che è stato rubato. Alla fine i giocatori sono rientrati in campo anche se il secondo tempo è iniziato con 50 minuti di ritardo. Negli ultimi sei mesi, altre due volte i ladri sono entrati in azione negli spogliatoi del campo di calcio di Anzio rubando i telefonini alle squadre giovanili mentre i ragazzi erano impegnati nell’allenamento. Il modus operandi lascia comunque pensare che si sia trattato della stessa “mano“. I ladri sono entrati dal retro; dopo aver scavalcato la rete di recinzione del campo di allenamento sono entrati indisturbati negli spogliatoi, che non hanno un sistema di videosorveglianza, né un allarme, e hanno fatto razzia.