Per la prima volta la Marina di Nettuno ospiterà il campionato italiano della classe J/70. La città del tridente aprirà l’edizione 2021 con la prima tappa dal 30 aprile a al 2 maggio. Una tre giorni nelle acque nettunesi con i protagonisti della cosiddetta Formula Uno della vela le cui imbarcazioni raggiungono i sette metri. Tutto questo grazie anche all’interessamento e all’organizzazione del Circolo Velico Nettuno Yacht Club che sta lavorando alacremente affinché il tutto vada per il verso giusto. “Questa designazione è il risultato, dei sacrifici, della competenza e delle capacità organizzative del Circolo Velico Nettuno Yacht Club nel gestire grandi manifestazioni di alto livello. C’è soddisfazione e contentezza dopo aver organizzato lo scorso anno sempre a Nettuno le regate di Coppa Italia”. Sono le parole del direttore sportivo del Circolo Velico Nettuno Yacht Club Valerio Taveri che ci tiene a sottolineare che questa tappa del campionato italiano è nata dall’idea del notaio Luca Domenici e fattivamente supportata dal presidente del Marina di Nettuno Ugo Lori. Fino a questo momento sono 19 le imbarcazioni iscritte con la presenza anche di formazioni straniere in quanto la J/70 Cup sarà pure valida per il ranking mondiale e nella tappa di Nettuno al momento sono presenti anche velisti provenienti da Germania, Russia, Belgio e Spagna. Il numero degli iscritti nazionali e internazionali ovviamente tenderà a salire fino a prima dell’inizio delle regate. Le altre tre tappe del campionato italiano sono previste a Rimini (11-13 giugno), Lago di Garda (9-11 luglio) e Punta Ala (1-3 ottobre). Nel mezzo ci sarà il campionato del mondo negli Stati Uniti (7-15 agosto) e il campionato europeo in Danimarca (dal 27 agosto al 4 settembre). Un mix di regate tra il campionato italiano e le competizioni internazionali, tutte valide per il ranking mondiale per la classe J/70.