Home Eventi “Città di Anzio- Tito Peccia”: il premio giornalistico indetto da La Pro...

“Città di Anzio- Tito Peccia”: il premio giornalistico indetto da La Pro Loco “La città di Anzio”

1
0
CONDIVIDI

La Pro Loco “La città di Anzio“, in ricordo del cronista locale Tito Peccia scomparso lo scorso anno prematuramente, ha dato il via al premio giornalistico “Città di Anzio- Tito Peccia“.
L’iniziativa nasce per dar voce a tutti i giornalisti locali, a partire da Nettuno, Anzio fino ad arrivare a Fiumicino, con l’obiettivo di promuovere il lavoro di chi ogni giorno racconta, informa e approfondisce la verità.
Al concorso possono partecipare tutti coloro che sono iscritti all’Albo dei Professionisti o Pubblicisti, tirocinanti, praticanti e anche freelance senza limite di età. Il premio, pari a 1000€, verrà assegnato all’articolo o all’inchiesta, in lingua italiana, pubblicato su testate online o cartacee regolarmente registrate, o a servizi trasmessi in televisione o in radio i cui argomenti siano legati alla storia, alle tradizioni e all’economia del litorale sud. Il tema scelto è “Il mare” e potrà essere sviluppato seguendo il filone della tutela, salvaguardia e promozione del territorio. I lavori, controllati e scelti dalla Commissione Giudicatrice composta dal Presidente, Giornalista e Pubblicista Ivo Iannozzi e dalle giornaliste e pubbliciste Katia Farina e Roberta Sciamanna, dovranno essere pubblicati nell’arco temporale compreso tra il 01/01/2021 e il 30/06/2021. Gli elaborati dovranno avere una lunghezza compresa tra 3500 e 4000 battute – o durata di 4 minuti per i servizi radiofonici/televisivi – ed essere consegnati entro e non oltre il 15/07/2021 pena l’esclusione dal concorso attraverso mail all’indirizzo premiocittadianzio@legalmail.it
Ogni candidato può presentare un solo elaborato/prodotto tecnologico, pena l’esclusione dal premio. Il candidato dovrà allegare anche copia di un documento di identità valido, numero tessera dell’Odg (ove presente) e liberatoria al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art.14 del D.Lgs 196/2003. La partecipazione è individuale e gratuita.