Dopo numerose segnalazioni da parte delle organizzazioni sindacali e mesi di attesa, nelle ultime ore sono stati eseguiti gli interventi di sanificazione dei locali di via della Vittoria a Nettuno che ospitano gli uffici della Polizia Locale e degli abitacoli delle auto in dotazione al personale.
Dopo il primo lockdown – spiega Massimo De Marco dirigente sindacale OSPOL CSA – l’amministrazione si è accorta che esistono anche i locali dell’ex ostello. Ci volevano i contagi per avviare la sanificazione degli ambienti e dei veicoli; non è pensabile che questi ultimi possano essere sanificati una volta ogni sei mesi. Mentre si continua ad accedere liberamente senza controllo della temperatura, sia dal varco di via Volturno dove è presente una rampa per i disabili sia da via della Vittoria. Abbiamo segnalato diverse volte la mancanza di dispositivi individuali di protezione, la sanificazione dei veicoli, nonché la gestione degli stessi tra un turno smontante e l’altro, ora si corre ai ripari. Il problema – continua De Marco – è che il protocollo anticovid 19 non viene adottato e ancora oggi non sappiamo chi sia il medico competente e chi deve vigilare sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Tra l’altro sono state consegnate ad ognuno di noi quattro mascherine per il fabbisogno di un mese, assurdo”.