CONDIVIDI
Antonio Taurelli

Il consiglio comunale di Nettuno ha approvato oggi all’unanimità la mozione presentata dal consigliere comunale di opposizione Antonio Taurelli, del Patto per Nettuno, di istituire la nuova biblioteca comunale.
Alla mozione è stata allegata l’istanza civica promossa dal Comitato Civico Democrazia Nettuno corredata da oltre 400 firme di cittadini raccolte da Italia Viva che richiedevano la fondazione di una biblioteca comunale regolarmente aperta e fruibile “considerata – scrive Taurelli – la necessità non procrastinabile per una città di circa cinquantamila abitanti di offrire un luogo in cui condividere la passione per la lettura“.
Il consigliere Taurelli cita quindi nella mozione l’Avviso Pubblico “Città che Legge” 2020-2021 – pubblicato da Il Centro per il Libro e la Lettura d’intesa con l’Anci – che conferisce la qualifica di “Città che legge” ai Comuni che abbiano come requisito essenziale “la presenza di una o più biblioteche di pubblica lettura regolarmente aperta/e e funzionante/i” e consente quindi di ottenere dei contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli in relazione alla promozione della lettura sul territorio”.
Per questo la mozione impegna il consiglio comunale, la Giunta è il sindaco “a iniziare, entro e non oltre il 30 gennaio 2021, l’iter amministrativo per fondare una Biblioteca Comunale individuando una sede idonea. A trovare le coperture finanziare per la predisposizione dei locali in relazione alla normativa vigente.
A trasmettere, ai sensi dell’art. 4 comma 1 del regolamento delle Commissioni Consiliari, proposte relative alla definizione della sede e alla dotazione del patrimonio di libri al fine di avviare nella commissione Istruzione e Cultura una fase di studio, elaborazione e programmazione. A riferire al Consiglio Comunale lo stato del procedimento in modo sistematico a cominciare dal primo Consiglio utile successivo al 31 marzo 2021”.