Home In evidenza Nettuno, la maggioranza fa saltare la Commissione trasparenza: si doveva discutere il...

Nettuno, la maggioranza fa saltare la Commissione trasparenza: si doveva discutere il regolamento per l’accesso agli atti da parte dei consiglieri

159
0
Antonio Taurelli

La maggioranza fa mancare il numero legale della Commissione trasparenza. Salta dunque la seduta che era stata convocata per discutere il regolamento relativo all’accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali. Lo comunica il consigliere comunale di minoranza Antonio Taurelli che la presiede e che l’aveva convocata su piattaforma telematica.
Della minoranza era presente solo il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Genesio D’Angeli; assente giustificato il consigliere Mario Esposito di Alleanza Nettunese. Assenti ingiustificati invece gli altri consiglieri di maggioranza Fabrizio Tomei di Forza Italia e Martina Armocida di Nettuno si muove.
E così la commissione non ha potuto svolgere il proprio lavoro. “Ancora una volta – scrive in una dura nota il consigliere Antonio Taurelli – un atto di incomprensibile ostilità politica verso una proposta costruttiva dell’opposizione. Rammento che la seduta di oggi era stata fissata per discutere il regolamento sull’accesso dei consiglieri comunali ai documenti amministrativi. Si tratta di un regolamento di trasparenza amministrativa fondamentale per chiunque, tra gli eletti, voglia esplicare effettivamente la funzione di controllo. Spiace dover rilevare che anche su un regolamento così delicato, che dovrebbe essere l’esito di un’ampia condivisione con tutte le parti, non c’è nessuna voglia di collaborare. O forse, più semplicemente, anche la presenza in Commissione è diventata uno strumento di ricatto politico verso il sindaco per ottenere ruoli in giunta. Per correttezza – conclude Il presidente della Commissione trasparenza – faccio presente che il consigliere Mario Esposito ha notificato con anticipo di essere assente per motivi personali”.