Home Cronaca Anzio, crollo falesia a mare, il sindaco: “La Regione intervenga subito”

Anzio, crollo falesia a mare, il sindaco: “La Regione intervenga subito”

271
0

“Abbiamo sfiorato la tragedia, ieri mattina, lungo la costa di Anzio, a causa dell’ennesimo distacco di una grande porzione di falesia che, dalla strada, si è riversata nella sottostante spiaggia, all’altezza di Via Varese sulla litoranea Ardeatina”. Sono le parole del sindaco di Anzio, Candido De Angelis, che questa mattina ha scritto al presidente e all’assessore  ai Lavori Pubblici della Regione Lazio per chiedere un intervento urgente per la messa in sicurezza della falesia che continua a sgretolarsi. L’incidente di ieri pomeriggio, che realmente poteva concludersi tragicamente, ha riaperto antiche ferite nella cittadina neroniana che è in attesa da tempo di un’opera di sistemazione del tratto di costa anziate, a forte rischio idrogeologico. Il cedimento è avvenuto nel tratto non ancora coperto dai lavori regionali di messa in sicurezza, (tra Lido Marechiaro ed i resti della Villa Neroniana), tramite il posizionamento dei ‘pennelli antierosione’, tra l’altro molto frequentato dai cittadini, dai turisti e dai pescatori, anche durante il periodo invernale, continuano a verificarsi consistenti cedimenti della falesia, che mettono in serio rischio l’incolumità pubblica e quella dei residenti a ridosso della litoranea.

Si tratta di un’opera fondamentale, ferma da tempo al primo lotto dei lavori, attesa da tutti gli operatori e dalla popolazione, per la messa in sicurezza della costa e delle aree di pregio del nostro territorio, – scrive il sindaco De Angelis nella nota urgente inviata questa mattina al Presidente Zingaretti, all’assessore ai lavori pubblici, Mauro Alessandri ed al Direttore regionale alle infrastrutture – che non può essere ulteriormente rinviata. Necessita intervenire con assoluta urgenza, in casi come questo gli atti e l’agire amministrativo è direttamente collegato con la vita delle persone“.