Massimo Giordani insieme al presidente Francesco Damiani

Massimo Giordani è il nuovo direttore tecnico dell’Anzio Waterpolis. Una delle bandiere della pallanuoto anziate torna nella sua città dopo quasi 20 anni. Andò via quando ancora indossava la calottina biancazzurra, nel lontano 2001, l’anno della promozione in serie A1 sotto la guida del tecnico Goran Radjenovic. Lasciò da capitano e ora ci torna da dirigente. Il presidente Francesco Damiani l’ha voluto fortemente nel suo staff dopo essere stato al suo fianco nel Latina prima come giocatore, con la scalata dalla C alla serie A2, e poi come tecnico portando per due volte la squadra pontina alla finale per l’A1 e perse entrambe in gara 3 in campo esterno. “Sono molto felice di tornare a lavorare con Massimo Giordani – dice con soddisfazione Francesco Damiani – Abbiamo dei ricordi bellissimi dei suoi trascorsi da atleta e tecnico con la nostra società. Ho voluto incontrare Massimo e con lui abbiamo definito e concordato le strategie del club, riguardo il settore agonistico. E’ da oggi il nostro direttore tecnico. Si unisce ai quadri dirigenziali della società pertanto sarà anche dirigente dell’Anzio Waterpolis. Un uomo di spessore che conosce benissimo il mondo della pallanuoto ed il territorio. Certamente  – continua il presidente – un tassello importante che dimostra la volontà della società di coinvolgere la città di Anzio, il mio intendimento consiste nell’operare sulla città in cui si lavora. “Pensare globalmente ed agire localmente“ questo e’ il mio mantra, cercare di attrarre persone competenti di Anzio che hanno voglia di partecipare ad un progetto imprenditoriale e sportivo. Offrire opportunità lavorative ai locali ed entrare nel tessuto sociale della città. Sono convinto che con Massimo siamo partiti con il piede giusto. L’azione della società non si ferma in termini di rafforzamento del consiglio direttivo composto sempre più da cittadini di Anzio, fermo restando i pilastri della nostra storica società come il direttore sportivo Roberto De Gennaro, il team manager Egidio Cervini, il dirigente organizzativo ed amministrativo Massimo Baccini, Maurizio Vellucci, Salvatore Dello Iacono e Daniele Rossini che, ringrazio per il loro impegno costante“. Ed eccolo Massimo Giordani, contento di fare ritorno, ma soprattutto di rivestire un ruolo importante. “Ringrazio il presidente Francesco Damiani per per avermi scelto – dice il neo direttore tecnico – e cercherò di dare il massimo e di essere all’altezza. A lui non ho saputo dire di no ed anche perché riguarda il club della mia città. Porterò tutta la mia esperienza e la mia grande voglia. Seguirò in particolare da vicino il settore giovanile per contribuire a far crescere i giovani, senza tralasciare la serie A2. Sarà con tutti un lavoro di squadra. Già in passato sono stato al fianco del presidente sia come giocatore che come allenatore. Francesco Damiani ha sempre dimostrato di conoscere la pallanuoto e di sapere amare questa disciplina. Sta dimostrando con i fatti di volere portare l’Anzio Waterpolis ad alti livelli e la ricostruzione della piscina e dell’intero impianto natatorio è la prova più tangibile“. La scorsa stagione Massimo Giordani ha vissuto una breve esperienza, sempre come direttore tecnico, a Frosinone, in serie B. “Colgo l’occasione per ringraziare il Frosinone che mi ha dato l’opportunità di riaccendere in me l’entusiasmo per questo sport che ho sempre amato e che mi mancava da tanto tempo“. Da ora lavorerà per l’Anzio. Bentornato a casa capitano.

Massimo Giordani