Home Cronaca Anzio, è venuto a mancare Saverio Gargana: la cantieristica navale e la...

Anzio, è venuto a mancare Saverio Gargana: la cantieristica navale e la città sono in lutto

511
0

Davanti alla sua officina meccanica navale sulla Riviera Zanardelli ad Anzio c’è una targa con su scritto “Vicolo del Liberto Pensiero, un luogo per chi ama confrontarsi e seguire la logica dei fatti”. Era il punto di ritrovo di Saverio Gargana, 71 anni, noto e apprezzato meccanico navale, uno dei più importanti rappresentanti della cantieristica navale anziate, venuto a mancare nelle ultime ore dopo una breve malattia. Con Saverio è scomparsa una persona di grande dignità, mai sceso a compromessi, che amava il suo porto e voleva che potesse tornare ad essere il fiore all’occhiello della sua Anzio. E’ morto senza che questo sogno si realizzasse. “Sul porto – ricorda Claudio Petriconi, uno dei suoi più cari amici – aveva da sempre le idee chiare: auspicava un porto moderno gestito dalla Regione, dunque dal pubblico, in grado di mantenere le sue peculiarità legate al turismo e alla pesca. E su questa linea ha sempre tenuto il punto”.

Saverio era in antitesi alla logica della Capo d’Anzio e del coinvolgimento del privato: non aveva torto considerato che dopo venti anni Capo d’Anzio continua ad essere un carrozzone politico che gestisce l’esistente e nulla ha fatto per trasformare il porto che continua ad essere inadeguato e fuori dalla storia; insomma, quello che Saverio voleva non fosse. Ancora nei giorni scorsi il sindaco De Angelis ha nominato i nuovi consiglieri del cda di parte pubblica: un altro giro di giostra che non porterà da nessuna pare. Una situazione che Saverio Gargana non avrebbe sopportato. Lui che nel porto ci era cresciuto professionalmente ereditando la professione di meccanico navale dal nonno e dal padre. Una professionalità che lo aveva anche portato ad insegnare agli alunni dell’Enaip di Anzio a conoscere i motori navali e a come ripararli.

Per capire il suo legame al porto, era stato anche presidente del Circolo degli operatori portuali di Anzio e prima ancora era stato tra i fondatori dell’associazione Anzio Città Porto, un laboratorio di idee e di confronto. Politicamente è stato sempre un uomo si sinistra vicino al dottor Conte e poi al Partito democratico. Non solo lavoro, porto e politica: Saverio è stato anche uomo di sport, naturalmente in una disciplina dell’acqua: negli anni è stato infatti giocatore, dirigente e allenatore di pallanuoto del Vasas Anzio.

Ricordiamo con grande affetto Saverio Gargana e ci stringiamo alla sua famiglia in questo triste momento.

Saverio Gargana (di spalle) mentre parla con l’attuale governatore del Lazio Nicola Zingaretti in una foto di alcuni anni fa