SHARE

Sul fronte della lotta al Coronavirus i medici di famiglia di Anzio e Nettuno che aderiscono alla Federazione Italiana Medici Di Famiglia invitano la popolazione a collaborare.
Abbiamo il più alto numero dei contagi nel distretto e le temperature sono di nuovo in diminuzione – scrivono in una nota – In questo momento di particolare difficoltà per la nostra comunità, i medici di famiglia di Anzio e di Nettuno invitano la popolazione a collaborare al fine di delimitare i contagi tramite il distanziamento sociale, l’isolamento domiciliare e tutte le misure di profilassi ormai ben note. La seguente comunicazione – continuano – assume oggi ancora più rilevanza considerando che siamo il distretto con il più alto numero di malati COVID 19 e, non da ultimo, considerate anche le previsioni del tempo per i prossimi giorni. È infatti prevista una diminuzione delle temperature che può riesacerbare una forma influenzale, per la quale inizialmente è difficile porre una diagnosi differenziale e si potrebbe ostacolare (oppure caricare) il lavoro dei pronto soccorso già abbastanza provati. La raccomandazione – concludono i medici di famiglia – è di RESTARE A CASA e non esporsi a condizioni ambientali che possano portare a raffreddamento”.