Home Cronaca Nettuno, il cronoprogramma per l’affidamento della gestione del palazzetto dello Sport di...

Nettuno, il cronoprogramma per l’affidamento della gestione del palazzetto dello Sport di Santa Barbara

287
0

Manifestazione d’intesse, affidamento diretto temporaneo fino al 30 giugno alle società che oggi occupano il palazzetto dello sport di Santa Barbara e bando di gara per l’affidamento dell’impianto da completarsi entro il prossimo agosto. E’ questo il cronoprogramma dell’amministrazione comunale di Nettuno per mettere un “punto” sulla gestone dell’impianto oggi in proroga al consorzio Giubileo e all’associazione Body Zone che tante polemiche sta alimentando.   Con tutta l’intenzione di non scoraggiare possibili gestori a disertare il bando stesso come accaduto nei due precedenti. “Dobbiamo consentire un’offerta calibrata per la gestione del palazzetto e garantire un servizio alla città”. E’ la linea guida del nuovo dirigente dell’Area Tecnica del comune di Nettuno Fabrizio Bettoni sulla proceduta relativa al bando. Che, va precisato, sarà basato su un affidamento unico, senza suddivisioni tra la palestra A gestita oggi dalla Giubileo e la palestra B gestita invece dalla Body Zone.

“Non è un caso – spiega il dirigente Bettoni, arrivato da poco alla guida dell’Area Tecnica del comune – che i due precedenti bandi siano andati deserti; questo perché chiedevano un impegno economico spropositato per la messa a norma dell’impianto. E le società sportive dilettantistiche non possono svolgere nello stesso tempo un impegno imprenditoriale che è fuori dalla loro portata. Questo impegno spetta al Comune tanto è vero che per la messa a norma del palazzetto dello sport sono stati impegnati nel primo anno del piano triennale delle opere pubbliche 500 mila euro che saranno finanziati con un mutuo del Credito sportivo”.

La linea è tracciata. In settimana il dirigente adotterà una determina per la manifestazione di interesse rivolta a soggetti che intendono prendere in gestione il palazzetto di Santa Barbara. Si tratta di un atto propedeutico al bando di gara per l’affidamento pluriennale dell’impianto sportivo. “Tra la manifestazione di interesse e l’affidamento della gestione – spiega il dirigente comunale – procederò, visto che la normativa lo consente, ad un affidamento diretto temporaneo dell’impianto fino al 30 giugno prossimo, ossia al termine della stagione agonistica, alle società sportive che fruiscono attualmente del palazzetto. Ci sembra giusto garantire la continuità dell’impegno sportivo che è comunque un servizio offerto a chi fa sport. Con gli uffici stiamo intanto elaborando con grande attenzione un bando che questa volta possa avere un vincitore; sarà un bando che non dovrà scoraggiare i potenziali gestori come è stato per i due precedenti che infatti sono andati deserti”.