Comune Nettuno

La lettera delle consigliere comunali della Lega a Nettuno Martina Armocida e Lucia De Zuani che fondano una nuova corrente deve rimanere segreta, ma finisce sulla rete. E certifica lo stato di totale sbandamento del gruppo consiliare leghista dove ormai tutti sono contro tutti. Insomma più che un partito a Nettuno la Lega è semplicemente un contenitore di interessi magmatico che si modella di volta in volta in base agli interessi dei singoli. Senza un’idea di città che sia una.
Nella nota Martina Armocida e Lucia De Zuani comunicano di aver deciso dopo otto mesi dalle elezioni “di intraprendere – scrivono – un nuovo percorso rimanendo nel gruppo consigliare della Lega”. “Purtroppo – precisano – la diversa visione di fare politica e di affrontare la quotidianità non ci consente, nostro malgrado, di continuare la nostra esperienza amministrativa con i nostri compagni con i quali abbiamo condiviso un estenuante ma bellissima campagna elettorale”.
Ribadendo la loro fiducia al sindaco Coppola si propongono “come protagoniste di una nuova fase politica per la rinascita della nostra città”. Inviata a tutti i segretari dei partiti di maggioranza e al sindaco, le consigliere De Zuani e Armocidachiedono ai destinatari “la massima discrezione – scrivono – e la non pubblicazione su media o social, al fine di evitare inutili polemiche e strumentalizzazioni”. Appello caduto nel vuoto visto che la loro lettera è subito finita sulla rete.