CONDIVIDI
Marco Giordani firma il gol della bandiera su rigore (foto Matteo Ferri)

Finisce in parità, 1 a 1, il derby del “Massimo Bruschini” tra Anzio e Virtus Nettuno ma con il “giallo” di una sostituzione da parte della panchina nettunese che potrebbe consentire ai biancazzurri di vincere la partita a “tavolino”. L’episodio avviene al 35′ del secondo tempo quando la Virtus Nettuno sostituisce Romani, giocatore “under” con il nuovo acquisto “over” Spanò e quindi con  due under in campo anziché tre come prevede il regolamento. A quel punto la partita viene ripresa con gli anziati che giocano la palla e con Cirilli che cade in terra richiamando l’attenzione dell’arbitro. Subito dopo la panchina nettunese effettua la seconda sostituzione (il cronometro segnala 36′ minuto): esce l’over Pirazzi ed entra l’under Migliorini. La Virtus Nettuno a fine gara ha cercato di far capire all’arbitro che il tutto era avvenuto nello stesso momento e che non c’è stata nessuna infrazione nei due cambi, mentre l’Anzio ritiene che c’è stato l’errore tecnico, ossia che la Virtus Nettuno ha giocato un minuto con due giocatori under in campo (nel rapporto dell’arbitro consegnato ai due dirigenti nelle due sostituzioni è specificato 35′ e 36′). Di conseguenza il club biancazzurro ha fatto già sapere che presenterà ricorso in merito per avere la vittoria a “tavolino”. Venendo alla partita l’Anzio si schiera priva degli squalificati Rizzaro e Martinelli e gli infortunati Nanni e Visone. La Virtus Nettuno mette subito in campo i nuovi arrivati Treccarichi e Tabarini. Nel primo tempo a fare maggiormente la gara è la Virtus Nettuno. Il primo vero squillo è degli ospiti quando al 24′ il colpo di testa di Di Dionisio diventa pericoloso e terminato vicino all’incrocio a seguito del corner calciato da Tabarini. Al 35′ ancora la Virtus Nettuno con Lauri che entra in area, triangola con Di Dionisio e la conclusione colpisce il palo esterno. Al 40′ si fa vedere l’Anzio con Bernardi il cui tiro in area di prima intenzione indirizzato in porta trova pronto Cirilli ad immolarsi sulla palla. Al 6′ della ripresa il tiro in posizione defilata di Pirazzi su assist di Lauri finisce non lontano dal secondo incrocio dei pali. Al 23′ Lauri atterra Florio sul lato destro dell’area ed è calcio di rigore: secondo giallo per Lauri e Virtus Nettuno in dieci uomini. Dal dischetto è Giordani (27′) a spiazzare Scarsella per l’1 a 0. Al 34′ il diagonale di Camilli in area viene prontamente respinto da Scarsella. Al 46′ la Virtus Nettuno trova il pari: Mauro su calcio di punizione dalla trequarti serve in verticale in area Tabarini e il neo attaccante, solo e defilato, calcia un diagonale imprendibile che segna il pari.

ANZIO – VIRTUS NETTUNO 1-1

MARCATORI: 27’st rig. Giordani (A), 46’st Tabarini (V)

ANZIO (4-3-1-2): Trombetta, Lommi, Poltronetti, Pucino, D’Amato; Scruci (1’st Di Magno), Bernardi (16’st Ludovisi), Marino; Florio; Camilli, Giordani. A disp. Statello, La Monaca, Floris, Pangallo, Dello Iacono, Tersigni, Ippoliti. All. Guida

VIRTUS NETTUNO (4-2-3-1): Scarsella; D’Auria, Cirilli, Treccarichi, Pirazzi (36’st Migliorini); Mauro, Lauri; Caronti (1’st Tomassetti), Di Dionisio, Tabarini; Romani (35’st Spano). A disp.: Gravina, Severa, Maggiore, Ciraulo, Sepe, Gattamelata. All. Iannarilli

ARBITRO: Colelli di Ostia Lido
ASSISTENTI: Spoletini di Rieti – Capece di Ciampino

NOTE – Espulso Lauri al 23’st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Marino, Scruci, Bernardi, Lauri, D’Auria, Pirazzi. Angoli: 2-7. Recupero: 1’pt, 4’st