Home Cultura Anzio ricorda il professor Franco Mandelli insieme ai volontari dell’Ail: ‘Curare è...

Anzio ricorda il professor Franco Mandelli insieme ai volontari dell’Ail: ‘Curare è prendersi cura’

194
0
Mandelli

Quella del 26 novembre, ad Anzio, sarà una giornata per ricordare il padre dell’ematologia moderna, il professor Franco Mandelli, scomparso nel luglio dello scorso anno e impegnato, fino all’ultimo giorno della sua vita, insieme ai ‘suoi’ volontari a sconfiggere il cancro. Soprattutto quello in tenera età.

E poiché proprio ad Anzio il professor Mandelli ha fatto l’ultima apparizione pubblica, la città ha voluto rendere omaggio alla sua memoria. All’inizio dell’evento, organizzato dall’Ufficio Comunicazione dell’Ente, sarà proiettata una toccante clip dello storico incontro del professor Franco Mandelli con la cittadinanza di Anzio. Insieme al sindaco Candido De Angelis e all’Assessore alla cultura e politiche della scuola Laura Nolfi, interverranno il nuovo Presidente nazionale dell’AIL, Sergio Amadori, professore onorario di Ematologia all’Università di Tor Vergata, il Vicepresidente dell’AIL e Presidente della Fondazione Gimema, Marco Vignetti, il Presidente di RomAil Maria Luisa Viganò e la Coordinatrice dell’AIL di Anzio Tina Condello, impegnata sul territorio nella raccolta di fondi da destinare alla ricerca, per onorare “il suo Prof”, che aveva sognato “un mondo senza cancro”.
L’incontro del professor Franco Mandelli con i cittadini di Anzio nel 2016, forse nella sua ultima importante apparizione pubblica, rimarrà per sempre nel mio cuore e nell’album degli eventi più significativi del mio impegno amministrativo – anticipa l’assessore Nolfi -. Per ricordare il Professore, medaglia d’oro al merito nella sanità pubblica, fondatore e presidente emerito dell’AIL, grande Uomo ed ematologo di livello mondiale, scomparso lo scorso anno, abbiamo organizzato un evento culturale, di grande rilevanza scientifica, insieme al nostro Sindaco, ai vertici nazionali dell’Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, ai volontari di Anzio ed alla cittadinanza”.