Home Cronaca Nettuno, Università civica ancora senza Direttore: a rischio i corsi 2019/2020

Nettuno, Università civica ancora senza Direttore: a rischio i corsi 2019/2020

230
0

La graduatoria derivata dall’avviso pubblico per la scelta del direttore è pronta da due mesi, ma il sindaco non ha ancora firmato il decreto di nomina e si rischia di perdere un anno intero. E’ ancora una volta nel limbo l’Università civica “Andrea Sacchi” di Nettuno rimasta senza guida dopo la decizione del commissario prefettizio Bruno Strati di rimuovere dal suo incarico Chiara Di Fede insieme al presidente del consiglio di amministrazione Roberto Fantozzi in seguito alle polemiche legate alle esternazioni filofasciste espresse sul proprio profilo Facebook dallo storico locale Piero Cappellari che aveva partecipato a due eventi organizzati dall’Unicivica in occasione delle celebrazioni dello Sbarco alleato. Al provvedimento, avevano fatto seguito le dimissioni degli altri due consiglieri del vecchio consiglio di amministrazione.

Indetto il nuovo bando, è stata ancora una volta la Di fede ad ottenere il miglior punteggio. Peccato però che a quasi due mesi dalla pubblicazione della graduatoria per la direzione dei corsi, il sindaco Sandro Coppola non abbia ancora firmato il decreto di nomina, senza il quale il nuovo presidente del consiglio di amministrazione Roberto Nicorelli – nominato nel mese di maggio – non può far sottoscrivere il contratto al nuovo direttore. Del nuovo anno accedemicom dunque, non v’è ancora traccia e rischia di andare perduto quanto precedentemente fatto all’interno dell’Unicivica. E come se non bastasse, su tutto incombe il ricorso al giudice del lavoro presentato dalla stessa Chiara Di Fede contro il licenziamento decretato da Strati. Lo scoso mese di giugno il legale dell’ex direttore dell’Unicivica aveva proposto al Comune di Nettuno un’udienza di conciliazione su questa vicenda, ma all’udienza il Comune non si è costituito.