SHARE
Aldo Panicci (foto Francesco Cenci)

La notizia già circolava il giorno dopo la sconfitta contro il Falaschelavinio. Oggi è arrivata l’ufficialità da parte della società sulla propria pagina facebook. La Virtus Nettuno annuncia dunque le dimissioni dell’allenatore Aldo Panicci e nello stesso momento fa sapere che a breve ci sarà il nome del nuovo tecnico. Di seguito il comunicato della Virtus Nettuno:

Il mister Aldo Panicci si è dimesso dal suo incarico di tecnico della nostra prima squadra. Dopo la sconfitta nel derby di domenica scorsa, ed i risultati negativi dell’ultimo periodo il mister ha rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili. In tutta onestà non avremmo mai immaginato ne voluto vivere questo momento, per il rapporto che ci lega con Aldo, professionista esemplare che si è sempre impegnato al massimo per raggiungere i traguardi prefissati con la società. Aldo ha sempre lavorato di concerto con la dirigenza, ha sempre dato il 110% nei due anni e mezzo di collaborazione, facendoci vivere dei momenti esaltanti, ma soprattutto la dedizione e l’abnegazione nel lavoro che ha dimostrato in tutto questo periodo sono qualcosa di indescrivibile. Negli ultimi tempi, lo stato d’animo sia della squadra che dello stesso mister però, non gli hanno permesso di continuare il rapporto nel modo così come si era sviluppato in questi anni. Ci dispiace, molto, per questa decisione, anche perché sappiamo che la Virtus è sempre stata e sempre sarà casa sua, ma dobbiamo prendere atto e rispettare la sua decisione, anche se dolorosa per tutte le parti in gioco. A breve la società darà notizie in merito al nuovo allenatore che si occuperà della guida tecnica della nostra prima squadra. Ad Aldo, aldilà delle solite frasi di circostanza, vanno ovviamente i nostri ringraziamenti per tutto ciò che ha fatto in questi anni con noi ed i migliori auguri per le sue eventuali prossime avventure, se saranno lontano da questa società e da questi colori perché si sa che nel calcio le strade possono dividersi ma anche ritrovarsi se ci saranno nuovamente gli stessi obiettivi.