SHARE

Dovevano abbellire il parco di Villa Adele le circa dieci colonne di epoca romana e giare sequestrate due anni fa dai carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale nell’area all’interno di una villa nella zona di Santa Teresa ad Anzio. Sono state rimaste per molto tempo davanti all’entrata del museo civico archeologico, ma da diversi giorni sono state spostate nell’area del parco archeologico dei resti della villa Imperiale.

Uno spostamento sorprendente considerato che la passata amministrazione comunale aveva deciso che avrebbero dovuto abbellire il parco di Villa Adele insieme ad altri reperti. E invece lo spostamento, senza un progetto di recupero e valorizzazione, sembra fine a se stesso. L’impressione è che siano state solo parcheggiate spostandole da un sito ad un altro. Vero è che l’area della villa Imperiale è di gran pregio, ma la loro disposizione su quell’area sembra veramente raffazzonata.