Comune Nettuno

I consiglieri comunali di minoranza Roberto Alicandri, Luigi Carandente, Marco Federici, Daniele Mancini, Waldemaro Marchiafava, Mauro Rizzo, Simona Sanetti e Antonio Taurelli hanno firmato una convocazione di consiglio comunale che dovrà riunirsi entro dieci giorni. All’ordine del giorno di questo consiglio, richiesto mediante PEC, i consiglieri hanno richiesto l’inserimento di quattro punti:

Il primo, di indirizzo politico, è la richiesta di chiarimenti al sindaco rispetto al documento di revoca della carica di vicesindaco ad Alessandro Mauro da parte di 8 consiglieri comunali di maggioranza.

Il secondo e terzo sono collegati e riguardano la revoca dell’avviso pubblico per la formazione dell’elenco per la nomina dei rappresentanti presso enti e istituzioni del comune di Nettuno e l’adozione di un nuovo regolamento sugli indirizzi e le procedure per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti presso le società partecipate, tra le quali la Poseidon. Nell’avviso, lo ricordiamo, è previsto che possano ricoprire incarichi nelle municipalizzate – quindi anche le presidenze – persone che abbiano anche solo il diploma di scuola superiore e non abbiano avuto esperienze nel ricoprire quel ruolo. Come noto, la presidenza della Poseidon è reclamata da Forza Italia in base ad accordi politici pre-elettorali.

Con il quarto ed ultimo la minoranza chiede, mediante atto di indirizzo, la revoca della delibera di Giunta n. 39 del 4 settembre che ha modificato il regolamento per la selezione del personale del 2010. In particolare nel mirino dell’opposizione la modifica del regolamento con l’inserimento della lettera e) che stabilisce la possibilità di “chiamata intuitu personae per l’assunzione di persone alle dirette dipendenze del Sindaco e della Giunta”. Insomma, una selezione discrezionale, dunque politica, che rischia di far passare in secondo piano la valutazione dei titoli.