SHARE
Il presidente Francesco Damiani e il tecnico Maurizio Mirarchi con il progetto dell'Accademia della Pallanuoto

Da settembre nella piscina di Anzio partirà l’Accademia della Pallanuoto riservato ai bambini e alle bambine dai 6 agli 11 anni. L’iniziativa è ovviamente del Latina Anzio del patron Francesco Damiani che tende sempre più ad aumentare le proprie attività nel settore natatorio. A capo di di questa Accademia ci sarà l’allenatore della squadra di A2 Maurizio Mirarchi in collaborazione con il centroboa Federico Lapenna ed altri tecnici del club. L’obiettivo è di creare dal basso i pallanuotisti e le pallanuotiste del domani. Questo consentirà di far nascere e crescere nel tempo anche la pallanuoto femminile che al momento ad Anzio non c’è. “E un progetto fortemente voluto dal nostro presidente Francesco Damiani – dice il massimo responsabile tecnico Maurizio Mirarchi – e sarà un progetto che guarda al futuro, cercando di avvicinare i più’ piccoli ad un mondo, quello della pallanuoto, che appassiona tutti ad Anzio. L’Accademia avrà come obiettivo di formare i ragazzi sia dal punto di vista tecnico che umano, affinché possano apprezzare innanzitutto i valori dello sport, cioè il rispetto per l’allenatore, per i compagni, per gli avversari,  per il direttore di gara e nello stesso tempo lavorando con impegno in allenamento. Si inizierà quindi a gettare le basi per una crescita sia tecnica che agonistica, migliorando lo stile natatorio, la resistenza fisica e l’abilità con il pallone. Quindi attraverso un percorso di formazione che parte proprio da questa età sarà possibile creare giovani talenti che possano un domani giocare con la squadra maggiore di Anzio“. “E’ un progetto ambizioso programmato in cinque anni – precisa il presidente Francesco Damiani – dove ci metteremo investimenti, preparazione tecnica e massimo impegno“. Il numero uno del club poi ci tiene a far sapere che “Vogliamo creare una prima squadra femminile“. E annuncia: “Con la riapertura dell’anno scolastico presenteremo il progetto nelle scuole di Anzio e Nettuno