SHARE

La Rari Nantes Salerno vince ai rigori e sale in A1. Ad Anzio è andata in scena la gara di ritorno della finale dei play off dove il Latina Anzio era chiamato a ribaltare la sconfitta, per 8 a 7, di sabato scorso nella piscina salernitana. La gara è finita in parità, 9 a 9, e si è dovuti ricorrere ai tiri di rigore per decretare la vincente del match. Alla fine la spunta la Rari Nantes Salerno che vince per 3 a 2 il confronto dai cinque metri. Finale 12 a 11. La gara vive sul massimo equilibrio e la partenza dei padroni di casa lascia ben sperare con il doppio vantaggio in superiorità numerica con Goreta e Gianni. I partenopei si fanno sotto con il rigore trasformato da Luongo e l’uomo in più messo a segno da Gandini (2-2). Il Latina Anzio chiude la prima frazione in vantaggio con la trasformazione da fuori di Gianni. Da notare che Goreta si carica di due falli da espulsione dopo 2’54” che costringe l’allenatore Mirarchi di “centellinare” il giocatore croato. Il secondo tempo si apre con un’altra perla di Gianni dalla distanza con la risposta su rigore di Luongo(4-3). Poi una serie di gol in superiorità numerica. Prima il croato salernitano, poi la risposta dei pontini-anziati Tulli e infine gli ospiti con Cupic e Gandini che chiudono il secondo parziale sul 5 a 6. Il terzo round parte con il rigore trasformato da Gianni (6-6) ma altre tre uomini in più caratterizzano anche il terzo tempo con il vantaggio salernitano ad opera di Gandini (6-7) il pareggio di Goreta e la chiusura di Parrilli (8-7). La gara resta sempre sul massimo equilibrio anche nell’ultimo atto. Torna in parità il Latina Anzio con la conclusione fuori dai cinque metri di Tulli (8-8) e passano poi in vantaggio gli avversari con l’uomo in più di Gallozzi (8-9). La “rapida” conclusione di Di Rocco rimette tutto in parità (9-9). Si va alla lotteria dei rigori per trovare un vincitore e i salernitani ne segnano uno in più dei pontini-anziati e conquistano la serie A1.

La sequenza dei rigori:

1 Goreta (Latina Anzio): gol
2 Cupic (Rari Nantes Salerno): gol
3 Gianni (Latina Anzio): gol
4 Luongo (Rari Nantes Salerno): parata di Cappuccio
5 Lapenna (Latina Anzio): parata di Santini
6 Gallozzi (Rari Nantes Salerno): gol
7 Tulli (Latina Anzio): traversa
8 Fortunato (Rari Nantes Salerno): gol
9 Di Rocco (Latina Anzio): parata di Santini

Latina Anzio -Campolongo Rari Nantes Salerno 11-12 d.t.r.
9-9 (3-2, 2-4, 2-2, 2-1)

Latina Anzio: Cappuccio, Tulli (2), De Bonis, Goreta (2), Gianni (3+1R), Falco, Castello, Barberini, Lapenna, Priori, Di Rocco (1), Giugliano, Marini. Allenatore Mirarchi

Rari Nantes Salerno: Santini, Luongo (2R), Gandini (3), Sanges, Scotti Galletta, Gallozzi (1), Fortunato, Cupic (2), Mauro, Parrilli (1), Spatuzzo, Pica, Taurisano. Allenatore Citro

Arbitri: Pinato di Nervi e D’Antoni di Siracusa

Note: usciti nel quarto tempo per limite di falli Scotti Galletta (Rari Nantes Salerno)

Superiorità numeriche: Latina Anzio 4/13, Rari Nantes Salerno 7/11

Andamento partita: 2-0/ 2-2/ 4-2/ 4-4/ 5-4/ 5-6/ 6-6/ 6-7/ 7-7/ 7-8/ 8-8/ 8-9/ 9-9