Home Cronaca Nettuno, rapine e aggressioni alla stazione ferroviaria. Fermata banda di minorenni

Nettuno, rapine e aggressioni alla stazione ferroviaria. Fermata banda di minorenni

371
0
rapine e aggressioni

Una escalation di aggressioni e rapine, soprattutto nei confronti di ragazzi soli, che aveva trasformato la stazione ferroviaria di Nettuno in un luogo insicuro. Autori un gruppetto di minorenni che sono stati identificati e denunciati dalla Polizia, con il risultato che la stazione – che è sempre stata attenzionata dalle forze dell’ordine – è tornata ad essere tranquilla.

Diverse le segnalazioni giunte in Commissariato che facevano riferimento ad atti aggressivi – con calci e pugni – nei confronti dei viaggiatori che entravano in stazione per prendere il treno.

Una in particolare ha allertato ulteriormente la Polizia che ha immediatamente intensificato i controlli ed il pattugliamento della zona. Il 20 gennaio scorso un giovanissimo di Nettuno, che stava andando a prendere il treno per recarsi alla festa di compleanno di un compagno, è stato aggredito da un coetaneo, senza motivo. Pur riuscendo a scappare sui binari, il giovane è stato picchiato da tre ragazzi che lo hanno derubato del regalo che aveva preso per l’amico: una felpa di marca. A causa delle lesioni riportate, il giovanissimo è stato portato in ospedale dove i medici gli hanno riconosciuto 10 giorni di prognosi.

Appena due giorni dopo, un altro episodio di violenza: vittima del linciaggio ancora un minorenne, entrato in stazione per comprare le sigarette.

Stesso modus operandi: il ragazzo è stato avvicinato da tre coetanei e preso a calci nel basso ventre senza motivo. Dopo essere riuscito a divincolarsi e a fuggire, il 16enne ha chiamato il fratello maggiore che è subito accorso in suo aiuto. Anche lui è stato malmenato e ferito al collo da un coltello che uno dei tre ha tirato fuori durante la colluttazione. Tanto da riportare ferite giudicate guaribili in 25 giorni. Immediata la denuncia in Commissariato: raccolti gli elementi la squadra volante e la scientifica si sono subito messe sulle tracce dei tre, individuati anche grazie alle immagini di videosorveglianza. In breve tempo, la banda è stata rintracciata: si tratta di tre minorenni tra i 15 e i 17 anni, residenti tra Anzio e Nettuno, denunciati per rapina e lesioni personali ed ora a disposizione della Procura dei minori.

Da quando i tre sono stati fermati e fotosegnalati, nessun’altra aggressione in stazione è stata denunciata. I controlli ovviamente proseguiranno anche nelle prossime settimane.