Il militare arrestato ad Anzio accusato di aver violentato per anni la figlia sedicenne sarà sospeso. l’Esercito ha infatti avviato le procedure per l “immediata sospensione” del militare, esprimendo “profondo sdegno” per quanto accaduto. L’uomo, 45 anni, era stato arrestato ieri dalla polizia locale di Anzio e trasferito nel carcere di Velletri. Per lo Stato maggiore dell’Esercito il “militare coinvolto – si legge in una nota – si è macchiato di un comportamento riprovevole, immorale e inaccettabile, ancor più aggravato per uomini e donne che indossano l’uniforme e rappresentano lo Stato”. La decisione segue il durissimo il giudizio sulla vicenda espresso dalla Ministra della Difesa Elisabetta Trenta.