SHARE

“Riportare lo scudetto a Nettuno e rilanciare il movimento locale coinvolgendo tutte le componenti locali di questo sport”. E’ l’ambiziosa missione che si è posto il nuovo generale manager del Nettuno Baseball City Simone Pillisio presentandosi alla stampa. Dopo aver acquistato alcune quote della società oggi riveste il ruolo da generale manager anche se, ha spiegato, da metà stagione ricoprirà l’incarico di presidente. “Non sarà un passaggio immediato – ha spiegato – perché debbo risolvere la mia uscita di scena da Rimini”. Pillisio è stato infatti presidente della società romagnola e in passato lo è stato anche del Novara. Un progetto ambizioso e tante idee. “Ho sempre sognato di poter essere alla guida del Nettuno – ha aggiunto – ed è giusto che oggi la squadra torni ai vertici nazionali ed Europei. Lo scudetto manca da troppo tempo.  Una scelta, quella di lasciare Rimini per Nettuno, che è stata criticata, ma io vado avanti. Un progetto importante che, però, dovrà avere il supporto di tutto il movimento locale, dai settori giovanili alle squadre che militano nei campionati inferiori”.

A fianco a lui il dirigente del Nettuno Baseball City Mario Atturo che ha portato i saluti dell’attuale presidente Salvatore Masala, e il lanciatore Milvio Andreozzi che ha “sposato” la causa e si è messo a disposizione. “E’ un progetto che mi convince – ha spiegato il lanciatore nettunese – Spero che anche tanti altri giocatori nettunesi possano fare la mia scelta perché è un momento di snodo per il rilancio del baseball a Nettuno”.  Chiare le idee di Simone Pillisio anche sul roster del Nettuno 2019 che sarà formato al 50 per cento da giocatori italiani – la maggior parte di Nettuno – e il resto da atleti stranieri o oriundi come prevede il regolamento della federazione. Tra i nomi fatti dal nuovo general manager nettunese, tutti ex Rimini, arriveranno il lanciatore Josè Ruiz, l’interbase Andy Vasquez – per lui si tratta di un ritorno a Nettuno –  il ricevitore Luis Alvarez, gli interni Oscar Angulo e Freddy Noguera. Sempre da Rimini torna a casa il lanciatore scuola nettunese Yuri Morellini. In via di definizione il ritorno di Andrea Sellaroli.