Home Cinema Invito al Cinema Anzio, lunedì 26 novembre A Casa Tutti Bene

Invito al Cinema Anzio, lunedì 26 novembre A Casa Tutti Bene

498
0
SHARE

Dove vedere A Casa Tutti Bene, cinema e orari

A Casa Tutti Bene è un film che racconta il declino inesorabile del modello ideale della famiglia italiana ma anche del ritratto che il cinema ha dato di essa in molti film negli ultimi vent’anni.

Diciassette anni dopo il grande successo de “L’ultimo bacio”, il regista romano Gabriele Muccino guarda inevitabilmente alle tragicomiche dinamiche della commedia all’italiana di Risi, Monicelli, Pietrangeli, Salce e Scola, ma i mostri di una volta non ci sono più e a essere cambiati sono anche la famiglia italiana e il modo di intenderla.

Il film sarà proiettato stasera, nell’ambito della 28ma edizione della Rassegna “Invito al cinema” presso il Cinema Moderno multisala di Anzio organizzata dall’associazione Dolce Vita Club, agli orari: 16,15 – 18,15 – 20,15. Per ulteriori dettagli contattare la sala cinematografica.

Trama e cast del film A Casa Tutti Bene

A Ischia, una quindicina di parenti si ritrova per celebrare le nozze d’oro del ristoratore di successo Pietro (Ivano Marescotti) e della moglie Alba (Stefania Sandrelli). Dal loro matrimonio sono nati tre figli: Carlo (Pierfrancesco Favino), il primogenito senza mordente; Sara (Sabrina Impacciatore), che vive in una bolla di vetro e si trincera dietro un apparente felicità coniugale per non affrontare in faccia la realtà; e Paolo (Stefano Accorsi), figlio ribelle, l’eterno ragazzo che puntualmente ci casca con Isabella (Elena Cucci), la cugina frustrata e infelice.

C’è Riccardo (Gianmarco Tognazzi), cugino sfaccendato e irresponsabile che aspetta un bambino da Luana (Giulia Michelini), che a sua volta ha un fratello, Sandro (Massimo Ghini), affetto da Alzheimer, la cui moglie Beatrice (Claudia Gerini), è pronta a rinchiuderlo in una clinica specializzata.

Nel momento in cui il mare grosso e un temporale improvviso impediscono le partenze dei traghetti, gli invitati sono costretti a prolungare soggiorno e convivenza e si sprigionano gli odi sopiti…