Home Cronaca Anzio, nuova tegola giudiziaria per l’ex assessore Placidi accusato di corruzione dalla...

Anzio, nuova tegola giudiziaria per l’ex assessore Placidi accusato di corruzione dalla Procura di Cassino

2665
0
corruzione

Nuova tegola giudiziaria per l’ex assessore alle Politiche ambientali del comune di Anzio Patrizio Placidi indagato per corruzione continuata in concorso. La Procura di Cassino ha chiuso le indagini relative ad un’inchiesta su un giro di tangenti, che vede indagate dodici persone, nell’affidamento degli appalti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani in alcuni comuni della provincia di Latina, di Caserta e di Anzio.
Per Anzio si tratta dell’appalto vinto dalla Eco.Car. e poi revocato perché raggiunta da interdittiva antimafia. Il filone di indagine coinvolge anche Antonio Deodati proprietario del 50 per cento delle quote di Eco.Car e Romeo Caronti della società Gesam che in associazione temporanea di intesa con Eco.Car si era aggiudicata nel 2014 l’appalto al comune di Anzio e in seguito assegnato alla seconda classificata, la Camassa Ambiente. Secondo gli investigatori l’ex assessore Placidi “riceveva utilità consistenti nella consegna di somme di danaro”.