Sono vicina al dolore dell’AIL – scrive l’assessore alla Pubblica Istruzione Laura Nolfie di quanti, come me, hanno avuto la grande fortuna di conoscere il professor Franco Mandelli che lascia questa vita terrena e i suoi bambini, che grazie a lui sono diventati donne e uomini, come l’anziate Stefano Chiappini. Sarò sempre grata al Presidente dell’AIL Anzio – Nettuno, Tina Condello ed al dottor Bruno Parente per aver organizzato l’evento di Villa Sarsina, con il professor Mandelli, uno dei più grandi luminari della Medicina, il padre dell’Ematologia, ma anche di un uomo straordinario che, invece di pensare alle tante vite salvate, non riusciva a darsi pace per i bambini che non era riuscito a salvare. Conferire la Fanciulla d’Anzio, a nome della Città, al professor Mandelli – aggiunge l’assessore – è stato l’atto più toccante della mia esperienza amministrativa, che ricorderò per sempre”.