Home In evidenza Anzio, inchiesta 27 proroghe: il sindaco De Angelis pronto alla messa ...

Anzio, inchiesta 27 proroghe: il sindaco De Angelis pronto alla messa in mora per risarcimento danni

4174
0
CONDIVIDI

La prossima settimana il sindaco di Anzio Candido De Angelis metterà in mora l’ex assessore alle Politiche ambientali Patrizio Placidi, l’ex dirigente comunale dell’Area ambiente Walter Dell’Accio e l’attuale assessore al Turismo Valentina Salsedo rinviati a giudizio per l’affidamento senza gara ad evidenza pubblica della manutenzione nei giardini e del verde al comune di Anzio tra il 2009 ed il 2014. La decisione è stata presa dal sindaco per frenare le polemiche seguite alla mancata costituzione parte civile del Comune all’udienza preliminare di martedì scorso.

“Ho consultato un avvocato – spiega il sindaco di Anzio – e nei prossimi giorni procederemo alla messa in mora di almeno tre delle persone rinviare a giudizio. Si tratta di avviare un procedimento ai fini dell’eventuale richiesta di risarcimento danni per danno erariale in caso di condanna”. Il sindaco non esclude comunque la costituzione parte civile del Comune nella prima udienza del processo ad ottobre. Sotto il profilo politico la situazione si ingarbuglia considerato che il sindaco si avvia a chiedere un risarcimento danni anche all’assessore Salsedo, nominata da pochi giorni, alla quale aveva riconfermato la fiducia dopo il rinvio a giudizio.